Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2018 il 27 Ottobre2018

Nino Barraco è stato il protagonista dell'ultima Masterclass, condotta dalla giornalista Francesca Ciancio, che ha chiuso la prima giornata di Taormina Gourmet 2018.

I vini degustati rappresentano tante interpretazioni del Grillo, vitigno siciliano a bacca bianca più trendy del momento in grado di dare vini sempre più buoni  confermando, anno dopo anno, la sua ampia versatilità. Da questo vitigno principe si possono, infatti, ottenere spumanti, bianchi fermi, fino ad arrivare alle versioni ossidative e fortificate. Nino Barraco, vignaiolo ed artigiano del vino è divenuto portavoce di questa varietà avendolo declinato  in diversi modi,  sempre fedeli e dirette interpretazioni del territorio e dell’annata. 

In degustazione

Grillo 2004
Naso intenso e opulento di crosta di pane. In bocca è portentoso e sapido e lascia un bel ricordo di sé. 

Alto Grado
Un inno alla ricchezza gustolfattiva. Intenso, armonioso e ben dosato tra sentori fumè, note marine, 

Grillo 2006
Acqua di mare, ricci, salsa di soia e alga nori. Sapidità e piacevole chiusura di mandorle dolci. 

Grillo 2017
Un portento. Sia al naso che in bocca mostra il proprio vigore, la propria forza e intensità. Finale infinitamente lungo e sapido. 

Spumante Metodo Classico 2011
Un naso dalla forte personalità che spazia dalla costa di pane  a piacevoli note salmastre. In bocca il sorso è fragrante, pulito e asciutto. Lunga la persistenza. 

Vignammare 2017
Naso vigoroso con intense note sulfuree. Bocca piena dal sorso sapido ed equilibrato. Vi sorprenderà per la persistenza. 

Vignammare 2012
Composto ed equilibrato. Non mostra la propria età. In bocca è un "giovincello" che ha ancora tanto da dare. Piacevolmente intenso e persistente. Di grande carattere e personalità.

Manuela Zanni

ALCUNE IMMAGINI DELLA MASTERCLASS













 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search