Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2019


(Un cooking show della scorsa edizione - ph Vincenzo Ganci)

Tra qualche giorno cominceremo a diffondere i cooking show per chef e pizzaioli (sarà una delle novità di quest’anno) e le cene d’autore che caratterizzeranno la settima edizione di Taormina Gourmet 2019 che si terrà dal 26 al 28 ottobre. 

Sul sito (www.taorminagourmet.it) e su questo giornale vi daremo tutte le notizie necessarie. Ma intanto vogliamo far sapere quale sarà la parola che fungerà da filo conduttore. Quest’anno è "Rispetto". Una parola importante che etimologicamente deriva dal verbo latino “respicere” formato da “re” (di nuovo) e “spicere” (guardare) e che spinge a fermarsi a riconsiderare le distanze, fisiche ed intellettuali, tra noi e l’altro non invadendole, non cercando di prevaricare su uno spazio o un’idea. Avendone, appunto “riguardo”. Una semplice parola che tutti recriminiamo nella nostra vita e che si può applicare a tutto e su cui invitiamo a riflettere: che si tratti di rispetto per la materia prima o per il lavoro che si fa in una cucina, di rispetto per la tradizione o ancora per culture diverse dalla nostra, il nostro desiderio è porre l’attenzione sulla considerazione che mai dovrebbe mancare nei confronti dell’altro e del diverso. 

Cantava Aretha Franklin, scandendo ogni singola lettera, “R-E-S-P-E-C-T, find out what it means to me” (rispetto, scopri cosa significa per me). Ed è quello che abbiamo chiesto ai protagonisti dei nostri cooking show e delle nostre cene: di raccontarci cosa questa parola significhi per loro. Seguiteci e nei prossimi giorni scoprirete che interpretazione ne darà ognuno di loro.

S.P.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

2) Carbonara di alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search