Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2019 il 27 Ottobre2019


(Domenico Cosentino ed Emanuele Serpa - ph Gdg)

di Michele Ferraro

Un’idea pazza, ma non troppo a ben riflettere. Accompagnare una buona pizza non con la classica scelta fra birre e vini, ma con un cocktail. 

L’intuizione è della pizzeria “Frumento” di Emanuele Serpa e Federica Lazzaro che da Acireale in provincia di Catania hanno lanciato quella che potrebbe sembrare una provazione, ma è invece il frutto di un lungo ragionamento fatto fianco al fianco con il bar-tender Domenico Cosentino. Prova dopo prova, combinazione dopo combinazione Emanuele e Domenico sono riusciti a mettere insieme una vera e propria carta dei cocktail con 14 diverse proposte da abbinare alla pizza.


(ph Gdg)

Al Taormina Gourmet i protagonisti di questa scommessa alcoolica hanno deciso di portare il “margarita’s tuna” ed il “trunzo collins”. Il primo è un richiamo ad una delle pizze più apprezzate del menù del “Frumento”, quella alla bottarga di tonno. Così al posto del sale troviamo la bottarga di tonno, al posto della tequila il mescal ed al posto del triple sec l’amaro amara, ulteriore omaggio alla terra di Sicilia. L’effetto è dirompente: il sapore della bottarga è dominante all’inizio, ma poi lascia spazio al sentore affumicato del mescal che si perde lentamente per lasciare intorno al palato la piacevole acidità del limone e la persistenza dell’amaro all’arancia. 


(ph Gdg)

Il “trunzo collins” è un omaggio all’unico presidio slow food di Acireale, il cavolo trunzo, centrifugato con pepe, limone ed olio e allungato da wodka gold. Una preparazione profondamente diversa dalla prima che, al primo impatto, ha più le caratteristiche di una bevanda fresca per poi lasciare spazio al calore della vodka che ci ricorda che stiamo bevendo comunque un, gustosissimo, cocktail.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search