Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Taormina Gourmet 2019 il 28 Ottobre2019


(Pierangelo Chifari - ph Vincenzo Ganci)

di Roberto Chifari

Nel terzo giorno di Taormina Gourmet, un'altra giornata dedicata alla pizza gourmet presentata nella versione a padellino. 

Doppio cooking show con Pierangelo Chifari, pizzaiolo di Archestrato di Gela a Palermo, e Sergio Russo, pizzeria Da Clara di Venetico Superiore a Milazzo, in provincia di Messina. Entrambi premiati con 2 spicchi del Gambero Rosso 2020. Chifari, che ha lo stesso cognome di chi vi scrive ma nessun rapporto di parentela, a Taormina ha portato una pizza sperimentale dal nome evocativo "Profumo di polenta". Una pizza con impasto madre, farine evolutive e con il 30 per cento di farina di mais. La pizza si presenta di colore giallo intenso dato dalla farina di mais. Una crema di patate, erba cipollina, spinaci cotti al cartoccio e baccalà mantecato. "Ho portato nel mio menù la pizza al padellino da poco più di un anno. Abbiamo voluto sperimentare anche con le farine evolutive e proprio l'evoluzione della pizza al piatto ci ha permesso anche di sperimentare nuovi sapori combinandoli e abbinandoli tra di loro", dice Chifari che a Palermo nel suo locale ha 80 posti sedere. In abbinamento è stata proposta la Tipopils del birrificio italiano. Corposa e ricca di amori di malto e molto luppolata. Ha un finale secco e amaro. Perfetto abbinamento che permette di esaltare senza coprire il gusto della pizza. 


(Sergio Russo - ph Vincenzo Ganci)

Sergio Russo a Taormina invece, ha portato una pizza al padellino. Una tecnica che al suo locale ancora non ha portato ai suoi clienti. Una sperimentazione, così come lo stesso nome che ha dato alla sua pizza: "Nord-Sud". "Una pizza che nasce al Nord - dice Russo - ma che ho voluto reinventare con elementi del territorio e qui ho messo il mio Sud. Quegli ingredienti che potresti trovare solo qua", dice Russo che con la sua famiglia ha due locali nel territorio messinese. Nord-Sud è una pizza con una base di ricotta aromatizzata. sopra un gambero Rosa, bottarga di tonno di rosso, zeste di limone. In abbinamento la Pizzica di Birra Salento, una Gold Ale con una speziatura che come finale un pizzico di peperoncino.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search