Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Emanuele Russo

Emanuele Russo
Le Lumie
Marsala (Tp)

Ingredienti
Per la frolla
100gr di pistacchi frullati
75gr di zucchero
90gr di burro
2 uova
scorza d'arancio

Per la cotognata
200gr di mele cotogne
60gr di zucchero
200gr di acqua
succo di mezzo limone

Procedimento
In una planetaria mettere il pistacchio tritato finemente, i tuorli, lo zucchero e la scorza d'arancia; amalgamare bene e incorporare gli albumi montati a neve; mettere in una placca e cuocere al forno per 40 minuti a 150°c.
Pulire le mele cotogne e tagliarle a pezzi; in un tegame mettere l'acqua e lo zucchero, portare ad ebollizione e aggiungere la mela cotogna e il succo del limone. Fare cuocere a fiamma media per 30 minuti circa(dipende dalla consistenza) rimestando spesso con un cucchiaio. Lasciare raffreddare la cotognata e servirla con la frolla, alternandola e con una spolverata di cioccolata di Modica.

Ottimo abbinamento con un buon Passito di Pantelleria, a me piace accompagnarlo con il Ben Ryé

Emanuele Russo
Le Lumie
Marsala (Tp)

Ingredienti
600gr di filetto di tonno (tarantello)
basilico un mazzo
olio extravergine d'oliva
30gr di pinoli
10gr pecorino (12 mesi stagionatura)
per la caponata:
500gr di melanzane viola
100gr di cocunci (cetrioli del cappero)
100gr di cipolla rossa di Partanna
1 cucchiaio di zucchero
2 cucchiai d'aceto di vino
olio d'oliva
30gr di olive nere a pezzetti
2 coste di sedano
150gr di pomodoro siccagno
sale e pepe q.b.
 
Procedimento
preparare un soffritto con la cipolla e il sedano tagliati finemente con un filo d'olio. aggiungere il pomodoro tagliato a cubetti e lasciare cuocere per 20 minuti a fuoco basso. Aggiungere un pizzico di sale, l'aceto e lo zucchero aumentando la fiamma; appena l'aceto sarà evaporato aggiungere i cocunci e le olive.
Nel frattempo friggere le melanzane ,precedentemente tagliate a cubetti e salate, in abbondante olio d'oliva; fare scolare bene(meglio se per un'ora). Aggiungere alla base della caponata le melanzane e lasciare raffreddare.
Tagliare il Tarantello in 4 filetti e grigliare. Scaloppare il Tarantello e servirlo con la salsa di basilico (frullare il basilico con i pinoli e l'olio d'oliva fino a farlo diventare cremoso; se non riuscite a farlo legare aggiungete patate lesse) e qualche granello di sale integrale di Trapani.
Servite con la caponata spolverata di cacao amaro.
 
A me piace abbinarlo ad un Pignatello di Barraco.

Emanuele Russo
Le Lumie
Marsala (Tp)

Ingredienti 
per il couscous
350gr di semola di grano duro (adatta per couscous)
acqua e olio q.b.
1\2 cipolla rossa tritata
1 spicchio d'aglio rosso
30gr di mandorle sgusciate
prezzemolo
sale e pepe nero q.b.

per la zuppa
1 cipolla
1 spicchio d'aglio
mezzo bicchiere d'olio d'oliva
2 seppie intere con nero
200 gr di pesce per zuppa (scorfano e boghe)
80gr di estratto di pomodoro
acqua
sale peperoncino e pepe nero
alla fine un cucchiaio di uova di ricci di mare a porzione
 
Proccedimento
Incocciare la semola in una ciotola con i bordi sfasati aggiungendo l'acqua poco alla volta a spruzzi e facendo roteare il palmo della mano in un verso fino a fare asciugare la semola; continuare l'incocciata fino ad ottenere la grandezza desiderata.
Condire il couscous con olio, aglio e mandorle pestati nel mortaio, cipolla e prezzemolo tritati, sale e pepe.
Mettere nella couscoussiera (contenitore di terracotta forato per la cottura del couscous) e dal primo vapore che esce, lasciare cuocere per un'ora circa
nel frattempo preparare la zuppa:
In una pentola fare soffriggere la cipolla con l'aglio, il peperoncino e l'olio d'oliva; aggiungere nel soffritto il fegato delle seppie tritato (melano), lasciare cuocere per 5 minuti circa a fuoco moderato; aggiungere l'estratto di pomodoro, il nero di seppie, le seppie tritate, l'acqua e portare ad ebollizione. Aggiungere il pesce poco alla volta(diliscato e pulito), gustare di sale e fare cuocere a fiamma bassissima per 40 minuti circa. A questo punto filtrare la zuppa di pesce, mettere il couscous di pesce in un contenitore dai bordi alti(tipicamente si usa il "lemmo") e irrorare fino a coprire lo stesso; coprire con una tovaglia e una coperta e lasciarlo riposare per 35 minuti circa.
Servire il couscous con la sua zuppa e una cucchiaiata di ricci di mare.

Emanuele Russo
Le Lumie
Marsala (Tp)

Ingredienti
200 gr di pane di farina rimacinata
8 filetti di sgombro fresco
50 gr di patate lesse
10 gr di aglio rosso di Nubia
olio d'oliva
100 gr di latte
fieno
sale e pepe nero q.b.

Procedimento
per lo sgombro affumicato
Mettere in una padella il fieno con qualche grano di pepe e fare riscaldare; aggiungere i filetti di sgombro e coprire con della carta d'alluminio lasciando cuocere a fiamma bassa per 12minuti circa e alla fine gustare di sale e olio.

per il pane musica
Tagliar il pane a fette sottilissime e friggere in olio caldo, muovendoli con una forchetta per farli piegare, fino a raggiungere un colore oro; scolare bene e fare raffreddare

per la spuma d'aglio di Nubia
Mettere l'aglio in un tegame coprendolo con acqua e latte, cuocere a fuoco lento e portare a bollore; scolare l'aglio e ripetere quest'operazione per almeno 4 volte. A questo punto sciacquare l'aglio frullarlo con la patata lessa,un cucchiaio d'olio d'oliva, sale e pepe fino ad ottenere un composto liscio e ben amalgamato( se dovesse risultare troppo asciutto aggiungere poco alla volta del latte caldo).

composizione del piatto
Poggiare le fette di pane sul piatto spalmando leggermente con la spuma e completare con lo sgombro spezzettato.
 
A me piace abbinarlo al Vignamare (grillo con zero solfiti aggiunti) di Nino Barraco.

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search