Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Enrico Bartolini

Enrico Bartolini
Mudec
Milano

CREMA BRUCIATA CON MIRTILLI GHIACCIATI, CILIEGIE E MERINGHE

Per la crema 

  • Panna fresca 1litro
  • Tuorlo, 160gr
  • Zucchero, 180gr
  • scorza di limone 5gr
  • vaniglia tahiti, 4gr
  • Marsala ridotto 70 % 35gr
  • Gelatina 6gr
  • latte fresco 80gr

Per il sorbetto 

  • mirtilli 580gr
  • sciroppo 18% 200gr
  • zenzero fresco 5gr
  • succo limone 3gr
  • Albume 15gr

Per le meringhe

  • 75gr albume 
  • 80gr zucchero semolato 
  • 80gr, zucchero velo 
  • 0,5 gr acido citrico 

Per le ciliegie

  • ciliegie 1kg
  • zucchero 300gr
  • essenza senape 1 gr
  • acqua 150 gr
  • Arquebuse 6 gr
  • grappa 30 gr
  • zucchero di canna

Procedimento

Procedere con la crema come per fare la crema inglese. Nella panna bollente versate la miscela di tuorlo e zucchero, la scorza di limone e portate a 82 gradi. Mentre raffredda aggiungete la vaniglia, la gelatina prima ammollata nell’acqua fredda e il latte fresco. Si filtra e si mette nel sifone prima che sia completamente fredda. Si inseriscono due cariche da crema (ossigeno) e si agita bene.

Il sorbetto: mescolati gli ingredienti a freddo manualmente si emulsionano nella sorbettiera per 15 minuti massimo. Prima dell’uso si fa riposare e si mescola con una spatola. 

Preparare le meringhe e cuocerle nel modo tradizionale. Si monta l’albume con gli zuccheri, qualche goccia di limone o acido citrico acquistato in farmacia. Quando ben ferma si appoggia sulla teglia da forno con la forma che si preferisce e si asciuga a 90 gradi finché non risulta ben friabile.

Preparare le ciliegie candite portando lo sciroppo per una dozzina di volte a 80 gradi e ogni volta lasciando raffreddare.

Nel fondo del contenitore (padellino di rame) si adagiano le ciliegie, le meringhe, poi il sorbetto e la crema.

Finitura: si caramella lo zucchero di canna in superficie come una creme brulée con l’aiuto della speciale fiamma oppure gratinando.

LEGGI QUI LA RICETTA DEL GAMBERO MEZZO FRITTO CON SALSA AL TAMARINDO 
LEGGI QUI LA RICETTA DEI RAVIOLI DI ARACHIDI TOSCANE, RICCI DI MARE E RISTRETTO DI POLLO 
LEGGI QUI LA RICETTA DEL PICCIONE CON UVA AMERICANA, CAPPERI E SALSA FINANZIERA

 

Enrico Bartolini
Mudec
Milano

Piccione con uva americana e capperi

Ingredienti

  • 2 petti di piccione interi
  • 100 g succo di uva americana
  • 2 g di gelatina vegetale
  • 100 g capperi di Pantelleria
  • 300 g brodo di piccione
  • 2 g gelatina
  • 30 g fegatini di piccione
  • 30 g cuori di piccone
  • 30 g durelli di piccione
  • 2 cipollotti
  • 20 g marsala
  • 50 g fondo di piccione

Gelificare il succo di uva con la gelatina e riservare in frigo. Cuocere sottovuoto a 80 °C i capperi con il brodo di piccione per 3 ore. Frullare e legare con la gelatina. Riservare in frigo. Rosolare con poco burro le frattaglie. Stufare assieme al cipollato e sfumare con il marsala. Coprire con ghiaccio per un’ora. Filtrare e lasciare ridurre. Cuocere in padella con burro i petti, aromatizzando con timo ed aglio, nappare bene i petti e ultimare la cottura come d’abitudine. Scaloppare i quattro “magret” di piccione ed accompagnarli con la salsa di capperi, quella d’uva e finire con il fondo e la salsa di frattaglie.

LEGGI QUI LA RICETTA DEL GAMBERO MEZZO FRITTO CON SALSA AL TAMARINDO 
LEGGI QUI LA RICETTA DEI RAVIOLI DI ARACHIDI TOSCANE, RICCI DI MARE E RISTRETTO DI POLLO

 

Enrico Bartolini
Mudec
Milano

Ravioli di arachidi toscane, ricci di mare e ristretto di pollo

Ingredienti per la pasta fresca

  • 1 kg farina forte
  • 300 g semola 
  • 260 g tuorlo
  • 480 g uovo intero
  • 140 g olio
  • 80 g acqua

Procedimento

Impasto diretto, fino ad ottenere un impasto compatto ma molto elastico. Riservare in sottovuoto. 

Ingredienti per il brodo di pollo

  • 2 kg carcasse pollo nostrano
  • 2 carote
  • 4 coste di sedano
  • 2 cipolle bianche
  • 1 radice di zenzero

Procedimento

Sbianchire le ossa di pollo in acqua. Raffreddarle velocemente. Metterle in un’insalatiera con le verdure in mirepoix. Coprire con acqua e ghiaccio e cuocere il brodo per 6 ore circa, a fuoco basso, accennando appena l’ebollizione. Schiumare spesso dalle impurità che verranno a galla. Filtrare ad etamina e ridurre fino ad ottenere un gusto deciso.

Ingredienti per il ripieno dei ravioli

  • 600 g arachidi toscane sgusciate e tostate 
  • 300 g olio di arachidi o vinaccioli 
  • 15 g finocchietto fresco 
  • 15 g origano fresco
  • q.b. sale maldon
  • 300 g latte di soia

Procedimento

Mettere in infusione sottovuoto i primi 300 g di arachidi con l’olio e gli altri 300 g con il latte di soya a 65 gradi per 8 ore. Filtrare i 2 liquidi ed emulsionarli insieme come una mayonese. Aggiungervi le erbe tritate ed aggiustare di sale. Riservare in poche monouso.

Ingredienti per la crema di limone

  • 5 limoni nn trattati 
  • 150 g sale
  • 150 g zucchero 

Procedimento

Lavare bene i limoni, inciderli dall’alto verso il basso e metterli sottovuoto con la miscela di sale e zucchero. Cuocere a 85 gradi vapore per 6 ore circa. Raffreddare, eliminare i semi e frullare a lungo ottenendo una crema liscia. Passare a setaccio e riservare in una piccola poche.

Finitura e presentazione

Stendere sottilmente la pasta all’uovo e confezionare i ravioli a forma di bottoni con l’ausilio di un coppapasta tondo. Cuocere in acqua salata per 1 minuto circa. Passarli in padella con poco burro ed acqua emulsionati. Sistemarli nel piatto fondo formando un cerchio, posizionarvi al centro la polpa di ricci di mare freschissima e sopra ogni ravioli una punta di crema di limone. Completare il piatto con il brodo di pollo.


LEGGI QUI LA RICETTA DEL GAMBERO MEZZO FRITTO CON SALSA AL TAMARINDO

Enrico Bartolini
Mudec
Milano

Gambero mezzo fritto con salsa al tamarindo

Ingredienti

  • 8 gamberi di Mazara del Vallo di prima
  • 80 g di polpa di tamarindo naturale
  • 15 g di zucchero moscovado
  • 3 g sale maldon
  • Semola ed olio di semi per frittura

Procedimento

Mescolare la polpa di tamarindo con lo zucchero ed il sale. Stenderla sul silpat (2 millimetri circa) ed abbatterla di temperatura a -18°C.

Preparare il gambero eliminando la parte superiore del carapace della testa e la parte del carapace del dorso della coda, in questo modo resteranno solo le zampe,che vanno passate nella semola e fritte in olio caldo mantenendo il gambero crudo.

Servire sulle “piastrine” di tamarindo che in precedenza vanno posizionate sul piatto caldo,fino al decongelamento.

 

 

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search