Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Tutti a tavola il 11 Maggio2011

Ecco il libro di Vittorio Castellani, in arte chef Kumalé. Tratto dal blog di Mauro Remondino http://myslowburninglife.blogspot.com/

E' il caso di dire il mondo a tavola. Vittorio Castellani in arte chef Kumalé ci ha abituato ai suoi viaggi, nei mercati più poveri del mondo come ai convivi più raffinati.

"Nuvole di drago e granelli di cous cous" ci fa volare con la mente e con la bocca, un libro ricco di notizie, sensazioni, ricette. Una di queste, la delizia del sultano è fatta di elementi semplici, l'abilità sta nel risultato in tavola. Castellani è anche attento osservatore di usi e costumi, sensibile e disposto a imparare per comprendere quanto sia impegnativo realizzare bene un piatto. Per spiegarlo agli altri occorre anche questo. Il suo ultimo lavoro è composto di 200 ricette di 32 Paesi dei cinque continenti raccolte in quindici anni di reportage, e grazie anche all'intensa attività delle Officine gastronomiche organizzate dall'autore dal 1996 a oggi. Convinto sostenitore dell'integrazione cosmopolita a tavola tra piatti della tradizione italiana e della cucina indiana, giapponese, araba, messicana lo chef Kumalé offre "ricette piene di suggerimenti preziosi, fissati nel cuore e nella memoria, talvolta appuntati su fogli volanti, svelati e narrati da cuoche amiche, semplici massaie o grandi chef". Un percorso che lui stesso spiega: “Ciò che ho imparato con passione e grande curiosità, e che riverso in queste pagine, l'ho appreso in una food immersion a 360° dall'anziana donna di un villaggio nel cuore dell'Etiopia o dallo stellato Michelin dei ristoranti più esclusivi di Tokyo. Che differenza fa? Non intendo con questo sminuire ciò che ho appreso in alcune tra le più importanti scuole del mondo o frequentando, in occasione dei miei reportage, brevi coking classes da Nooror Somany del Blue Elephant di Bangkok o da Darina Allen della Ballymaloe Cookery School in Irlanda; ma non posso neppure negare che la zuppa di harira più buona l'ho imparata dalla signora Zoubida, una semplice dadà marocchina di Porta Palazzo, il mercato touscouleurs

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Caterina Ceraudo

Ristorante Dattilo

Crotone

4) Olio e vino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search