Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Video il 05 Novembre2018

È il locale di Villafrati, oggi La Bottega Siciliana, oggetto del video finito in rete che racconta la tragica notte di maltempo alle porte di Palermo

{qtube vid:=CZ82Tr1ZrFo}

È la Bottega Siciliana di Villafrati il ristorante dove fuggono tutti per una bomba di acqua e fango improvvisa e devastante. È il locale oggi gestito dai nipoti di Nino Graziano e Sabine Bour a rimanere vittima del maltempo che ha stravolto la Sicilia. 

C'è un video in rete, ormai diventato virale, che racconta la paura e il terrore di venire invasi da una valanga di acqua. In pochi attimi il locale è stato invaso dall'acqua. Erano passate da poco le otto di sera sabato scorso quando si è abbattuto il finimondo e per fortuna, come racconta lo stesso Nino Graziano, in quel momento non c'era molta gente. La Bottega Siciliana a Villafrati è lo stesso locale che fino al 2004 ha ospitato Il Mulinazzo, ristorante due stelle Michelin e solido riferimento per appassionati gourmet di tutto il mondo. Quattordici anni fa Nino con la moglie Sabine hanno poi deciso di lasciare la Sicilia e trasferirsi a Mosca dove ancora oggi a Rossolimo, 2, a pochi passi dalla piazza Rossa, c'è ancora Il Mulinazzo. E fa un certo effetto vedere il video per chi come noi ha trascorso un pezzo della sua vita affettiva e professionale in quei locali lungo la statale 121 oggi sommersi dal fango. 

Sabato sera per puro caso Nino Graziano era in Sicilia (con la moglie Sabine spesso è a Roma a gestire l'altra La Bottega Siciliana aperta per l'appunto nella Capitale). Ieri ha trascorso la giornata con i suoi nipoti a spalare il fango. Lui stesso si interroga su come possa essere accaduto tutto questo. Qualcosa nella gestione del territorio circostante non ha funzionato per quanto il fenomeno meteo è da ritenersi molto sopra le righe. Ma siamo convinti che tutto tornerà come prima e La Bottega Siciliana riaprirà pronta ad accogliere i suo clienti meglio di prima. In queste ore sono tante le manifestazioni di affetto e di solidarietà giunte a Nino e ai suoi parenti.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search