Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Video il 25 Ottobre2019

di Clara Minissale

Raccontare il formaggio con trasporto e competenza e fornire contemporaneamente, gli strumenti per identificarne qualità e gusto. È stata una full immersion nel mondo caseario, la lezione tenuta oggi per Taormina Gourmet Learning da Carlo Guffanti Fiori, punto di riferimento in Italia per gli affinatori di formaggi.  

Una narrazione iniziata con il racconto dell’azienda fondata dal bisnonno nel 1876 ed oggi emblema di produzioni di qualità e continuata con l’analisi del corretto allevamento degli animali, di pascoli ideali e transumanze, per arrivare poi alla lavorazione del latte che, sapientemente miscelato con caglio e sale, in Italia dà fino a 530 varietà di formaggi censiti. Alcuni dei quali reggono il racconto di una "storia" e di un territorio, celebrano l’eccellenza qualitativa derivante dall’animale che bruca liberamente sul pascolo spontaneo e il trionfo del latte crudo, della lavorazione artigianale, della stagionatura. 

Una lezione per addetti ai lavori ma anche per appassionati che hanno potuto approfondire le tecniche di lavorazione anche attraverso la degustazione di sei straordinari formaggi affinati da Guffanti, esempio di produzioni di qualità: Gorgonzola Piccante Dop (stagionatura "Guffanti" 250 giorni, latte pastorizzato vaccino intero raccolto nelle stalle della zona Novarese della Dop, alto Piemonte); Toma di Roberto (latte crudo vaccino intero di Bruna Alpina Alpeggio sopra Diga Cavalli alta Valle Antrona, nord Piemonte - estate 2019); Toma Bettelmatt (latte crudo vaccino intero di Bruna Alpina Alpeggio Bettelmatt alta Valle Formazza, nord Piemonte - estate 2018); Formaggio dell'Alpe Vaia (latte crudo vaccino semigrasso lavorato con una piccola aggiunta di zafferano, alpeggio di Bagolino, alta Val Sabbia, nord Lombardia - estate 2016); Formaggio Valli del Bitto (cosiddetto "Storico Ribelle", latte crudo vaccino intero di Bruna Alpina, unito a latte crudo di capra orobica razza autoctona dell'Alta Val Gerola valle secondaria della Valtellina, alpeggio Orta Vaga, Alpi Orobie, nord Lombardia - estate 2015); Ricotta d'alpeggio (prodotta con il siero della lavorazione delle Tome).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search