Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vini e territori il 01 Dicembre2021
Davide Calvi

di Michele Pizzillo

Sono solo 17 vigne distribuite su 22 ettari dove 16 viticoltori coltivano le uve di Croatina, Barbera e Uva Rara, utilizzate per produrre all’incirca 100.000 bottiglie di Buttafuoco Storico.

Sicuramente una piccola produzione in quel grande serbatoio vitivinicolo che è l’Oltrepò Pavese, l’area più vitata della Lombardia. Ma questi 16 viticoltori sono talmente orgogliosi di questa “chicca” che 25 anni fa hanno creato il Club del Buttafuoco Storico, una libera associazione fra produttori intenzionati a tutelare il loro prodotto e che, nel corso degli anni, ha rappresentato uno strumento di scrupolosa e responsabile autodisciplina, sollecitando un coagulo fra aziende vecchie e nuove, piccole e grandi, così che le consolidate e sagge abitudini sono diventate una comune strategia per il successo qualitativo del Buttafuoco. La conferma del successo del coagulo fra le aziende che producono il Buttafuoco, è rappresentata dall’annata 2011, quando fu presentata la bottiglia de “I Vignaioli del Buttafuoco Storico” - vino nato dall’assemblaggio dei vini prodotti nelle vigne Storiche - a disposizione di chi, nel mondo, vuole conoscere la zona di produzione di questo elegante rosso lombardo.

Intanto in occasione del 25° anniversario della nascita del Club, si torna in presenza perché domenica 5 dicembre c'è “Scodellando con il Buttafuoco Storico”, l’evento che offre agli appassionati l’opportunità di scoprire come nasce questo vino. L’appuntamento è presso l’enoteca Regionale della Lombardia a Broni dove sono previste due masterclass, un banco di assaggio e il tradizionale pranzo in stile Oltrepadano. Il tutto si terrà con il distanziamento previsto dalla normativa vigente al fine di poter godere in sicurezza l’evento di degustazione

Questo il programma della giornata:

  • ore 10, masterclass “Gli atti a divenire e i giovani” con la degustazione i 5 vini, 1 vino per annata del 2021-2020-2019-2018-2017;
  • ore 13, pranzo della tradizione oltrepadana con i vini di tutte le vigne storiche in degustazione;
  • ore 15, masterclass con 5 vini in degustazione 5 vini, 1 vino per annata 2016-2015-2013-2012-2007;
  • dalle ore 14 alle ore 18, banco d’assaggio con le vigne di Buttafuoco Storico annate correnti, dal 2015 al 2017. Le attività sono su prenotazione con prezzi in prevendita a partire da 14 euro

“Scodellando con il Buttafuoco Storico” è, ormai, l’evento che aiuta a scoprire come matura e si affina il Buttafuoco storico – dice il Presidente del Club Davide Calvi - Grazie all’aiuto del sommelier Roberto Pace che ci guiderà nelle due masterclass, scopriremo come cambia, si affina e diventa elegante il Buttafuoco, infatti assaggeremo da quello appena vinificato fino allo Storico di 14 anni”.  I produttori di Buttafuoco Storico, tutti associati al Club, attualmente sono 16 (più ulteriori 2 che sono in fase di pre-iscrizione): Azienda vitivinicola Calvi di Davide Calvi; Tenuta la Costa di Calvi G. e C.; Azienda agricola Colombi Francesco; Azienda agricola Colombo Carla; Azienda agricola Diana di Giovanni Barozzi; Azienda vitivinicola Fiamberti Giulio; Giorgi F.lli; Azienda agricola Giorgi Franco di Giorgi Pierluigi; Azienda agricola Il Poggio di Alessi Roberto; Azienda agricola Maggi Francesco S.S.; Azienda agricola Piccolo Bacco dei Quaroni di Tommaso Cavalli; Azienda agricola Piovani Massimo; Azienda agricola Poggio Rebasti; Azienda agricola Quaquarini Francesco S.S.; Azienda agricola Riccardi Luigi; Società agricola Scuropasso.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search