Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vini e territori il 22 Giugno2011

Viaggio tra i vigneti dove dall'uva di Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier si ricavano le bollicine. Tratto da http://myslowburninglife.blogspot.com/ di Mauro Remondino

Un po' piratescamente non ho saputo resistere al fascino di Epernay e della Champagne. Diretto a Calais con compagni di viaggio nervosissimi, angosciati dai nuvoloni e dalla pioggia che invece io adoro, mi sono rubato due ore per curiosare tra i vigneti dove dall'uva di Chardonnay, Pinot Noir e Pinot Meunier si ricavano le bollicine che da secoli sono prodotte.

Una altalena di emozioni, con un verde magico, quei pochi campi di grano di un colore vivo, una tavolozza che sarebbe piaciuta e piacerebbe al più riluttante degli Impressionisti. Filari ordinati come squadroni di soldati, percorsi da uomini che in un silenzio mosso soltanto dal vento, erano al lavoro. La molta pioggia ha fatto crescere le piante rendendo necessaria una continua e attenta cimatura. Tutto composto, con un senso di benessere imbattibile. Credo che in questa società l'ordine e la pulizia non siano una valenza sofisticata, ma una imprescindibile necessità. Una eleganza che arriva direttamente all'anima. Purtroppo la società non risponde più a questo comando se non in piccoli luoghi del pianeta. Come appunto questo.
Mi sono imbarcato a Calais con onde altissime e al limite della navigazione. Gli amici si sono rincuorati un po', il mare li ha calmati e lavorando alle cime si sono rilassati. Bagnatissimi, ma soddisfatti. Ho continuato a sognare parlando di quanto le due ore in Champagne mi hanno fatto bene. Vado volentieri in barca perchè non mi dispiace di lavorare con un continuo senso dell'equilibrio praticamente inesistente. Preferisco un pagliaccio in mezzo al mare con negli occhi il verde della Champagne che un pagliaccio su terraferma pieno di prosopopea e ignoranza.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Elio Mariani

Checchino dal 1887

Roma

4) Torta stracciatella

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search