Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Giada Giaquinta

Christian Guzzardi
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Maddalena Peruzzi
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Marcella Ruggeri
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni
Alessia Zuppelli

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vinitaly 2017 il 09 Aprile2017

Degustati alcuni dei vini che saranno inseriti all'interno della seconda edizione della "Guida ai vini dell'Etna" edita da Cronache di Gusto


(Gianni Fabrizio, Federico Latter e Fabrizio Carrera)

C'è un motivo se l'Etna ha un forte appeal. Non solo sui winelover, ma anche sugli addetti ai lavori. 

E' un territorio in forte ascesa che produce grandi vini. In attesa della seconda edizione della Guida ai Vini dell'Etna curata dalla redazione di Cronache di Gusto, al Palcoscenico Sicilia, lo spazio istituzionale voluto dalla Regione siciliana e dall'Irvo è stata organizzata una degistazione con 13 delle etichette che saranno inserite nella Guida ai vini dell'Etna tra le "imperdibili". A condurre la degustazione, Federico Latteri di Cronache di Gusto, Gianni Fabrizio del Gambero Rosso e il direttore di Cronache di Gusto Fabrizio Carrera. Nel corso della degustazione, attraverso l'utilizzo di una cartina geografica, è stata spiegata la differenza dei vari versanti del Vulcano e le Contrade. 

Ecco i vini assaggiati con delle brevi note di degustazione

Doc Etna Bianco superiore Pietra Marina 2013 Benanti - Sempre un grande bianco, una pietra miliare nella storia recente dei vini etnei. Fine, agrumato, complesso. Stupisce per l'ordine preciso e l'equilibrio delle sensazioni sia olfattive che gustative. 

Doc Etna Bianco Ante 2014 I Custodi delle Vigne dell'Etna - Proviene da un vigneto del versante orientale del Vulcano. Elegante, con pomplemo, mela verde e una lieve traccia balsamica, in bocca ha una viva acidità. E' scattante, salino e lunghissimo. 

Doc Etna Rosso Vinupetra 2014 I Vigneri - Da uve provenienti da vigneti ad alberello ultracentenari, di contrada Porcaria a Passopisciaro. E' un vino più intenso e ricco a partire dal colore, non molto scarico. In bocca è potente, robusto e lunghissimo. 

Doc Etna Rosso Arcurìa 2013 Calcagno - Proviene da un'annata che ha impegnato moltissimo i viticoltori, tuttavia molti vini a distanza di qualche anno ci stano fornendo interessanti risultati. Fruttato, speziato e terroso, è fresco, sapido e dotato di tannini vellutati.

Doc Etna Rosso Arcurìa 2014 Graci - Rosso che conferma il profilo molto fine dato sia dalla contrada che dallo stile aziendale. E' incisivo riuscendo a mantenere una grande armonia. 

Doc Etna Rosso Vigna Barbagalli 2013 Pietradolce - Da un vigneto ad alberello pre-philloxera di circa 100 anni di età situato a 900 metri di altitudine in contrada Rampante, nel territorio di Castiglione di Sicilia. E' elegante, complesso, multidimensionale, ma nello stesso tempo consistente. Il sorso avvincente, si basa sull'equilibrio freschezza-sapidità. Tannini finissimi. 

Doc Etna Rosso Vigna Vico 2013 Piano dei Daini - Proviene da una vigna ultracentenaria di Passopisciaro. E' complesso, profondo, avvolgente al palato, con tannini fini e notevole persistenza. 

Doc Etna Rosso Nerello Mascalese 2013 Masseria Setteporte - Proviene dal versante Sud-Ovest. Grandissimo personalità, espressa al naso dagi evidenti sentori di arancia rossa e in bocca dalla notevole dinamicità.

Doc Etna Rosso Trimarchisa 2014 Tornatore - Proviene dall'omonima contrada, situata a ridosso della Valle dell'Alcantara. Si caratterizza per l'espressione nitida del frutto e per la componente tannica molto ben estratta. 


(Gianni Fabrizio e Federico Latteri)

Doc Etna Rosso Feudo di Mezzo 2014 Alta Mora Cusumano - E' evidente l'espressione della contrada, un po' più materica. Ottima l'acidità, la progressione e la lunghezza. 

Doc Etna Rosso Nuddu OCR 2011 Cantine di Nessuno - Le uve provengono da Monte Ilice, reso celebre da Storia di una Capinera di Giovanni Verga, nel versante Sud-Est dell'Etna. Piccoli frutti, spezie dolci e macchia mediterranea, sono seguiti da una bocca armonica, provvista di lunghissima persistenza. 

Doc Etna rosso 'A Rina 2014 Girolamo Russo - E' fatto con uve provenienti da tre diverse aree del versante Nord. E' un ottimo esempio di tipicità, con frutta rossa, lava, freschezza e tannini molto ben estratti. 

Doc Etna bianco 'A Puddara 2015 Tenuta di Fessina - Da un vigneto ad alberello situato a 900 metri nel territorio di Santa Maria di Licodia sul versante Sud-ovest dell'Etna, un vino verticale, fresco, floreale, agrumato, tagliente e dotato di un grande allungo. Profilo da vino di montagna.

C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2023 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search