Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'anticipazione il 25 Febbraio 2013
di C.d.G.

Nel calendario di Farinetti dopo la Puglia segue Firenze e un nuovo punto vendita a Milano

È la Puglia la regione a conquistarsi l’ambito riconoscimento di prossima sede di apertura di un negozio Eataly e la prima del sud d’Italia.

D’altronde la notizia, già comunicata da tempo, rientra in pieno nel momento aureo in campo enogastronomico e turistico che questo territorio sta vivendo, come decretato di recente anche dalla celebre rivista “Wine Enthusiast” che ha annoverato la sola Regione Puglia in Italia tra le “10 Best Wine Travel Destination”.

A tanto meritato successo si aggiungerà dunque presto l’Eataly numero undici, il primo del sud d’Italia, che avrà sede a Bari presso la Fiera del Levante e che darà lavoro con assunzione a tempo pieno ad oltre un centinaio di persone.

In attesa dell’inaugurazione, la cui data ufficiale non è ancora stata definita ma che è probabile si aggiri intorno a maggio/giugno, abbiamo chiesto a Michela Quaranta, responsabile della fase di avviamento dei negozi Eataly, di raccontarci qualche anticipazione.
 
L’apertura di Eataly Bari segue quella del più grande del mondo a Roma. Sarà un vantaggio per la nuova sede o si dovranno compiere degli sforzi ulteriori per stare al passo con la precedente impresa?
“Certamente l’apertura di Eataly Roma ha avuto un impatto globale, che ci ha permesso di farci conoscere in tutto il mondo. Ogni nuova apertura, però, ha delle caratteristiche che la rendono diversa da quelle che l’hanno preceduta e da quelle che seguiranno. Ciò che le accomuna sono il nostro impegno e gli sforzi per mantenere le aspettative del pubblico e lo standard elevato che contraddistingue i nostri servizi”.
 
Quali fattori hanno influito maggiormente nella scelta di Bari?
“La scelta di Oscar Farinetti è molto rappresentativa della crescita che sta compiendo il sud Italia e la regione Puglia in particolare. In questo territorio, infatti, da qualche anno si sente parlare di turismo ed enogastronomia  in maniera  diversa, più costruttiva, rispetto ad un tipo di offerta che per lungo tempo è rimasta ferma a canoni standardizzati. Credo sia giusto investire in una regione tanto dinamica che ha saputo fare dei passi avanti enormi in questa direzione”.
 
Quali saranno le caratteristiche che il visitatore potrà apprezzare nella location della Fiera del Levante?
“Innanzitutto Eataly Bari, come Genova, sarà sul mare. La struttura, disposta su due livelli e che segue il modello degli altri negozi, conta circa ottomila metri quadrati dove saranno allocati i ristoranti tematici e dove si replicheranno le novità presenti a Roma, la friggitoria, la piadineria, la rosticceria, il microbirrificio artigianale e il laboratorio di mozzarella dal vivo. Inoltre, sarà presente un centro congressi con una sala che potrà ospitare fino a cento persone e che potrà essere utilizzata anche per cene, oltre che per convegni e catering”.  
 
Ci sarà anche a Bari, come a Roma, un ristorante dedicato alla cucina regionale e uno gestito da uno chef stellato?
“Nella sede di Eataly Bari non saranno presenti queste due tipologie di ristorazione, ma tutti i menu avranno piatti regionali e preparati con ingredienti locali. Inoltre, le eccellenze pugliesi, dall’olio extra vergine di oliva al vino passando per la pasticceria, saranno protagoniste delle aree didattiche, dei corsi di cucina e di quelli sull’alimentazione, questi ultimi dedicati anche ai bambini delle IV e V classi delle scuole elementari”.

Dove approderà l’Eataly n° 12?
La prossima destinazione sarà Firenze e a seguire un nuovo punto a Milano”.

www.eataly.it

Daniela Corso
 

Eataly Bari
Fiera del Levante
Lungomare Starita, 13
70123 - Bari

Apertura: orario continuato tutti i giorni dalle 10 del mattino fino alle 24


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search