Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi

Andrea Camaschella

Marina V. Carrera

Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone

Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri

Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi

Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri

Enzo Raneri

Mauro Ricci

Emanuele Scarci

Marco Sciarrini

Sara Spanò

Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli

Maristella Vita

Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 18 Gennaio 2020
di C.d.G.

di Federico Latteri

Tenuta Le Terre Chiare è una giovane azienda che ha alle spalle una storia familiare di viticoltura lunga quattro generazioni. 

Oggi è gestita da Vincenzo Alesi, un ragazzo pieno di entusiasmo e voglia di fare al quale la passione per la coltivazione della vite e per il vino è stata trasmessa, come lui ama ricordare, dal nonno, insieme a tanti altri insegnamenti. Inoltre, il padre, agronomo, gli ha fornito l'opportunità di approfondire molti aspetti tecnici.


(Vincenzo e Giorgio Alesi)

Fondamentale per l'inizio dell'attività è stato il contributo di Marco De Grazia, uno dei produttori di punta dell'Etna con una grande esperienza in diversi settori del mondo del vino. Il suo incoraggiamento, i consigli e il supporto tecnico per le prime vinificazioni sono stati determinanti per la nascita di Tenuta Le Terre Chiare.

La 2016 è stata la prima annata commercializzata. I vigneti di proprietà si estendono per 15 ettari nella provincia di Trapani, principalmente tra i territori di Alcamo e Vita, più una piccola parte a Castellammare del Golfo. Presto diventeranno 20 grazie all'aggiunta di nuovi impianti. Il Catarratto è la varietà maggiormente presente, poi troviamo Nero d'Avola, Perricone e Grillo.

Le pratiche agricole vengono effettuate nel massimo rispetto della natura e, anche se solo una parte della proprietà ha la certificazione biologica, si lavora dappertutto nello stesso modo. In cantina c'è la collaborazione dell'enologo Nicola Centonze. Attualmente le bottiglie prodotte sono circa 20 mila l'anno, mentre le etichette sono quattro, tutte da monovitigno: due bianchi da Catarratto di cui uno riserva e due rossi, un Nero d'Avola e un Perricone.

Ci è piaciuto il Catarratto Selezione Vigne Alte 2017, un bianco fresco dal profilo verticale che si beve sempre con piacere. E' fatto con uve di vigneti di circa 20 anni di età situati a 500 metri sul livello del mare ad Alcamo e Vita. L'altitudine, il suolo di medio impasto con abbondante componente calcarea e l'esposizione a nord ovest sono tutti fattori che contribuiscono in maniera rilevante a dare al vino un carattere preciso e originale. Il sistema di allevamento usato è la controspalliera con potatura a guyot e le rese sono di 60 quintali per ettaro. La vinificazione prevede una fermentazione alcolica a temperatura controllata e, in generale, interventi minimi al fine di rispettare al massimo l'autenticità di espressione della materia prima. Il vino viene affinato in acciaio per l'85 per cento, mentre il rimanente 15 per cento matura in tonneaux.

Versato nel calice, offre un colore giallo paglierino brillante. E' pulito e intenso al naso con profumi di fiori gialli, frutta a polpa bianca, mandorla, note agrumate e un cenno di erba secca. Il sorso è dinamico, dotato di viva acidità, equilibrio e bevibilità. Ottima la corrispondenza con l'olfatto e lunga la chiusura, dove ritorna la mandorla. Ha un buon potenziale evolutivo che lo porterà avanti nel tempo per qualche anno. Si accosta molto bene ai piatti a base di pesce, oppure ad antipasti e preparazioni di vario genere con verdure e ortaggi. 

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Tenuta Le Terre Chiare
Via Barone di San Giuseppe, 16 - Alcamo (Tp)
T.  320 0830593
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.tenutaterrechiare.it

IL VINO IN PILLOLE


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search