Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 11 Gennaio 2020
di C.d.G.

di Federico Latteri

Ronco dei Tassi nasce nel 1989, anno in cui Fabio Coser e la moglie Daniela decidono di acquistare una proprietà con alcuni ettari di vigneto a Cormòns in provincia di Gorizia. 

Siamo all'interno del Collio, una delle aree friulane di maggior pregio per la produzione vinicola. Si tratta di una zona di confine che in realtà è la porzione italiana di un territorio che si estende anche in Slovenia. Di origine veneta, Fabio ha studiato alla Scuola Enologica di Conegliano e ha collaborato con numerose aziende prima di creare una cantina propria. Oggi anche i suoi figli svolgono ruoli importanti a Ronco dei Tassi: Matteo segue la parte agronomica ed Enrico quella commerciale.

La tenuta, 30 ettari in tutto di cui 18 vitati e i rimanenti di boschi, si trova vicino al parco naturale di Plessiva, un'oasi protetta piena di vegetazione spontanea e fauna selvatica. Il nome dell'azienda deriva proprio dalla presenza sul posto di alcune colonie di tassi. In questo ambiente sano e ricco di biodiversità viene praticata una viticoltura rispettosa della natura e curata nei particolari, dai sistemi di allevamento ai controlli qualitativi e quantitativi.

Si ottengono così vini di carattere che esprimono le peculiarità del terroir e sono sempre più apprezzati dai consumatori e dalla stampa specializzata. Sono circa 120 mila le bottiglie prodotte ogni anno. Diverse le etichette che compongono la gamma: bianchi da varietà autoctone e da Sauvignon Blanc, un rosso da Cabernet Sauvignon e Merlot e il Picolit, vino dolce raro e pregiato.

Abbiamo degustato la Collio Dop Malvasia 2018, apprezzandone molto l'equilibrio e la piacevolezza. Le uve, Malvasia Istriana cento per cento, provengono dal vigneto Quarin, una parcella di un ettaro e mezzo esposta a sud che si trova ad un'altitudine di 200 metri sul livello del mare. Le viti hanno un'età media di 60 anni e sono piantate su un terreno ricco di marne e arenarie chiamato dai Friulani “ponca”. Le rese si attestano intorno al chilo e mezzo per pianta. I grappoli, vendemmiati manualmente e accuratamente selezionati, vengono sottoposti a diraspatura e poi a pressatura soffice. Segue la fermentazione alcolica alla temperatura controllata di 18-20 gradi centigradi per 8-12 giorni. Viene poi effettuata una fermentazione malolattica parziale. Il vino affina in vasche di acciaio inox per alcuni mesi.

Nel calice si presenta di colore giallo paglierino carico. E' fine e pulito al naso con profumi di mela golden, melone bianco, ananas,  sentori floreali, un cenno di erbette aromatiche e una nota vegetale. Al palato è molto fresco, armonico, sapido e ben articolato. I sapori hanno un'ottima corrispondenza con l'olfatto. Buone l'intensità gustativa e la persistenza. Può essere abbinato a molte preparazioni della cucina di mare, soprattutto se non particolarmente sapide, ad antipasti e primi piatti dal gusto leggero o a zuppe a base di verdure.   

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Ronco dei Tassi
Località Montona, 19 - Cormòns (Go)
T. 0481 60155
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.roncodeitassi.it

IL VINO IN PILLOLE

                                  

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search