Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana
di Redazione

Syrah 60% e Nero d’Avola.

Era da poco passata la metà del secolo 19esimo quando Abele Ajello, chirurgo di chiara fama tanto che da lui prende nome l’ospedale di Mazara del Vallo, decise di affiancare alla sua attività di medico quella di agricoltore. Da Abele al figlio Daniele che faceva anche l’avvocato fino ad arrivare al nipote Salvatore che per dedicarsi con successo ai suoi 125 ettari di cui 68 vitati decide che sia necessaria una dedizione totale anche perchè è agronomo ed altro non saprebbe fare.

Ormai dei vecchi alberelli praticamente non c'è più traccia e da 25 anni in poi sono stati realizzati moderni vignetia spalliera con potatura Guyot in contrada Giudeo di Mazara del Vallo, a quote tra i 200 e i 280 metri. Gli innesti sono stati ricavati da selezione clonale derivata da un antico vivaio di proprietà. In vigna la conduzione è pressoché naturale tanto che Salvatore si definisce semplice custode della qualità che il territorio riesce a conferire alle uve.Oggi ha limitato l'attività aziendale al vino e al seminativo, vistala difficoltà economica del settore agricolo.

Sempre 300.000 le bottiglie commercializzate, ma rivoluzionate le etichette ora ridotte solo a 4: Furat, La Meta e i Majus Rosso e Bianco. Una rivoluzione in controtendenza a quello che fanno la maggior parte delle cantine che mettono in mercatotante etichette, forse anche troppe, e che quasi inconsciamente segue la filosofia dei grandi Chateaux: pochissimi vini ma buoni.

Degustiamo il Majus Rosso, che fino al millesimo 2012 era di solo Nero d’Avola e che dal 2013, nella ristrutturazione commerciale già detta, è diventato un blend di Syrah e Nero d’Avola la cui fermentazione con lieviti selezionati si sviluppa con 3-4 rimontaggi al giorno e un delestage. Nel rimontaggio una parte del mosto viene pompata sopra il cappello mentre nel delestage tutto il mosto è tolto dal fermentino, cosicchè il cappello vada in fondo, e successivamente rimesso. Il vino poi passa 6 mesi in botti da 30 hl, 3 mesi in acciaio e altri 3 almeno in bottiglia. Scarne informazioni nella retro etichetta, solo quelle di legge.

Versato nel calice il colore è rosso rubino intenso. All’olfatto si sente frutta rossa ma poi tanto pepe, spezie, chiodi di garofano, cioccolato, balsamo e qualcosa di erba secca. E’ intenso, austero, elegante e perfettamente franco. In bocca è corposo, ampio, strutturato, rotondo con acidità e tannini in equilibrio e ammansiti; si ritrovano i sentori nasali con una persistenza lunga. E’ un bel vino.

Lo abbiniamo a piatti equilibrati, non eccessivamente grassi: tonnarelli cacio e pepe, costolette grigliate, un taleggio stagionato. Sono 180.000 bottiglie che presentano una lieta sorpresa: il prezzo, solo 7 euro che ne fanno un vino da consumare anche giornalmente e con tanta soddisfazione.

Azienda Agricola Ajello
Contrada Giudeo
90125 Mazara del Vallo
cell. 339 4831226
amministrazione Palermo
tel. 091 309107
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.ajello.eu





Recensioni
di Gianni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search