Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 16 Maggio2020

di Federico Latteri

Siamo nel Collio, una delle zone più importanti del Friuli per la produzione di vini di alta qualità.

Nata nel 2004, Tenuta La Ponca è gestita oggi da Paolo Mason insieme ai figli Paola e Giorgio. Il suo nome deriva da quello della tipologia di terreno tipica di questo territorio. La ponca è caratterizzata dall'alternanza di strati duri di arenarie con strati più teneri costituiti da marne. Si tratta di un suolo che ha avuto origine in bacini sedimentari lacustri, dove sabbie e limo si sono cementati. E' in grado di regolare la disponibilità idrica della pianta: l'arenaria è importante per il drenaggio, mentre la marna si comporta come una spugna trattenendo l'acqua e rendendola disponibile nei momenti di bisogno.

(Paolo, Paola e Giorgio Mason)

La proprietà si estende per 45 ettari, di cui 11 sono vitati e 34 occupati da prati e boschi, fondamentali per creare un ambiente ricco di biodiversità. Ci sono 6 differenti vigneti, ognuno dei quali ha un nome che è legato alle caratteristiche del luogo: Pacial, Petris, Paglizza, Skal, Ronc e Puoje. Le varietà coltivate sono rappresentate da Friulano, Malvasia, Ribolla, Sauvignon e Schioppettino, unico vitigno a bacca rossa presente.

Le pratiche agricole vengono svolte nel massimo rispetto dell'ambiente e grande attenzione è rivolta all'equilibrio naturale della pianta. Nel 2018 si è conclusa la conversione al biologico. In cantina si lavora con interventi minimi al fine di far esprimere nel modo migliore l'autenticità del terroir. Annualmente vengono prodotte oltre 30 mila bottiglie. Cinque le etichette proposte, quattro bianchi e un rosso, tutti monovitigno.

Abbiamo degustato il Collio Dop Ribolla Gialla 2018, un vino che si distingue per la piacevole armonia e per una naturalezza espressiva lontana da ogni forzatura. Le uve provengono dal vigneto Skal, esposto ad est e situato ad un'altitudine di 200 metri sul livello del mare. Le viti, piantate con una densità di 5.500 ceppi per ettaro, hanno circa 10 anni di età e sono allevate a guyot unilaterale. La vendemmia viene fatta a mano durante l'ultima settimana di settembre. La vinificazione prevede la pressatura, la decantazione statica a freddo e la fermentazione alcolica a temperatura controllata in vasche di cemento vetrificato e acciaio inox. La malolattica non viene svolta. Il vino affina sui lieviti in cemento per 8 mesi.

Nel calice si presenta di colore giallo paglierino carico tendente al dorato. E' pulito, delicato e composto all'olfatto con fiori ed erbe di campo, mela e susina gialla. Al palato è tendenzialmente morbido e rotondo. Riscontriamo un ottimo equilibrio, una struttura ben calibrata e un finale di discreta lunghezza nel quale sono presenti una nota sapida e un cenno di frutta secca. Il suo profilo sobrio lo rende adatto ad accompagnare numerose pietanze, esaltandone il sapore senza mai prevalere. Può essere abbinato ad antipasti e primi piatti a base di pesce o verdure dal gusto delicato.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Tenuta La Ponca
Località Scriò - Dolegna del Collio (Go)
Tel. +39 0481 62396
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.laponca.it

IL VINO IN PILLOLE 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search