Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 20 Marzo2021

Maremma Toscana Doc 

di Federico Latteri

Rocca di Frassinello nasce da un'importante joint-venture tra l'editore Paolo Panerai, già proprietario di Castellare di Castellina nel Chianti Classico e Domains Baron de Rothschild Lafite, uno dei nomi più prestigiosi del vino francese. Ci troviamo a Gavorrano, comune situato nel centro della Maremma, tra Bolgheri a nord e Scansano a sud. E' una zona con terreni non molto diversi da quelli del Chianti Classico e di Montalcino, ma con temperature medie più elevate di 4-6 gradi centigradi.

Inoltre, è costantemente presente una brezza proveniente dalla piana fra Castiglion della Pescaia e Grosseto che mitiga il clima e mantiene basso il livello di umidità a favore della salubrità delle piante. Nei quasi 90 ettari vitati di proprietà (l'intera tenuta si estende per circa 500 ettari) vengono coltivate varietà autoctone come Sangiovese e Vermentino, insieme a Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah.

La mission aziendale mira ad ottenere risultati di prim'ordine attraverso vini che siano in grado di confrontarsi con le migliori produzioni mondiali sia sul mercato nazionale che su quelli esteri. Suggestiva la cantina progettata da Renzo Piano che si sviluppa principalmente sotto terra e che è stata concepita con la precisa idea di esaltarne la funzionalità. Bellissima la barricaia posizionata al centro della struttura con perfette condizioni di temperatura e umidità, indispensabili per un corretto affinamento del vino.

Sono 300.000 le bottiglie prodotte annualmente. La gamma dei vini è composta da diverse etichette, molte delle quali sono sempre più apprezzate e costantemente premiate dalla stampa specializzata. Degustiamo l'annata 2016 del Maremma Toscana Doc Rocca di Frassinello, un rosso che sin dalla prima edizione, la 2004, ha sempre regalato un profilo di alta qualità, frutto di un sapiente lavoro e di una tecnica ineccepibile. E' fatto con Sangiovese per il 60 per cento, più un 20 per cento di Cabernet Sauvignon e un 20 per cento di Merlot.

Le uve provengono da Vigna Vecchia e Vigna Eucalipti, due parcelle situate ad un'altitudine di 90 metri sul livello del mare. Le viti sono allevate a cordone speronato su un terreno di medio impasto ricco di scheletro. La densità d'impianto è di 5.900 ceppi per ettaro con rese si attestano intorno ai 55 quintali. Il Merlot viene vendemmiato a fine agosto, mentre il Sangiovese e il Cabernet Sauvignon vengono raccolti a metà settembre. Per la vinificazione si utilizzano vasche di acciaio inox. Il Rocca di Frassinello matura per 14 mesi in barrique nuove per l'80 per cento e poi affina in bottiglia per almeno altri 11 mesi.

Nel calice si presenta di colore rosso rubino abbastanza carico. E' ampio, intenso e pulito all'olfatto con profumi di frutti rossi, una fine speziatura, tabacco, macchia mediterranea e un tocco balsamico. I sentori appaiono nitidi, mai troppo maturi e perfettamente integri. Il sorso è compatto, pieno, avvolgente, strutturato, ma anche dotato di una buona freschezza. Si distende con ordine fino alla lunga chiusura nella quale tornano le note fruttate. Fitti, levigati e ben integrati i tannini. E' un vino davvero ben fatto che crescerà ancora nei prossimi anni. Può essere abbinato a piatti a base di carni rosse come arrosti o preparazioni al forno, alla selvaggina o ai formaggi stagionati.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Rocca di Frassinello
Località Poggio alla Guardia - Giuncarico Scalo
Gavorrano (Gr)
T. 0566 88400
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.castellare.it/it/rocca-di-frassinello/

IL VINO IN PILLOLE

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Patrizia Girardi

Amastuola Wine Resort

Crispiano (Ta)

4) Anche l'occhio vuole la sua parte

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search