Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 30 Novembre2019

di Federico Latteri

“La nostra famiglia è cresciuta a grappoli di uva e Romagna autentica. Siamo dediti al lavoro in vigna e in cantina. Facciamo vino per gli amici, perché la convivialità e la condivisione sono un valore inestimabile e il vino è l’espressione massima della gioia della tavola”. 

Così l'azienda Enio Ottaviani spiega la propria filosofia produttiva, un progetto fatto di territorio, uomini e tradizioni. La sua storia inizia sessant'anni fa con nonno Enio, poi, nel 2007, l'ingresso dei cugini Davide Lorenzi, Massimo Lorenzi, Milena Tonelli e Marco Tonelli dà un nuovo impulso con una visione moderna e dinamica che però non perde mai il legame con le proprie radici e con i luoghi in cui si lavora.


(Davide Lorenzi, Massimo Lorenzi, Milena Tonelli e Marco Tonelli) 

La gestione aziendale da sempre è familiare. Davide è il winemaker, Massimo si occupa della parte commerciale, Milena dell'amministrazione e Marco della logistica. Ci troviamo nell'entroterra di Riccione, a San Clemente, all'interno dell'oasi del fiume Conca. Il clima è caratterizzato da inverni miti e estati fresche grazie all'influenza del Mare Adriatico che dista meno di 10 chilometri.

Il terreno è di natura prevalentemente argillosa, ma possiamo trovare anche limo e ciottoli, oppure gesso nelle aree collinari più alte. Nei vigneti che si estendono per 12 ettari vengono coltivate diverse varietà, sia autoctone che internazionali: Pagadebit, Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Merlot, Chardonnay, Sauvignon Blanc e Riesling.

Sono 200 mila le bottiglie prodotte annualmente. Degustiamo il Romagna Dop Sangiovese Dado 2016, un rosso che rappresenta la sintesi di un territorio messa a punto attraverso la ricerca, le scelte e la sensibilità del produttore. E' fatto con uve Sangiovese cento per cento provenienti da quattro diverse parcelle di vigneto situate ad altitudini comprese tra 60 e 260 metri sul livello del mare con esposizioni sud e sud est. L'idea è quella di mettere insieme una materia prima proveniente da differenti aree in modo da avere caratteristiche complementari che unite possano dare un grande risultato. La fermentazione si svolge in vasche di cemento, mentre per la maturazione si usa la botte grande.

Il Dado è un prodotto molto interessante, a partire già dal colore, un bel rosso rubino brillante. Presenta un naso fine e complesso con nitidi profumi di frutta rossa, visciola in particolare, prugna, sentori di viola, un cenno agrumato, erbette aromatiche e una piacevole nota balsamica. In bocca è pieno, fresco, intenso, ben equilibrato e dotato di un'evidente sapidità che conferisce slancio e grande bevibilità. Di qualità, fitti e vellutati  i tannini, molto lunga la persistenza. E' un vino di notevole livello di cui si apprezza ogni sorso grazie alle variegate sfumature che ci regala. Può essere abbinato a numerosi piatti, ma sarebbe un peccato non conservarlo per le grandi occasioni o le pietanze importanti, soprattutto quelle a base di carne.    

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Enio Ottaviani
Via Pian di Vaglia, 17 – S. Andrea in Casale, San Clemente (Rn)
T. +39  0541 952608
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.enioottaviani.it
 

IL VINO IN PILLOLE

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search