Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Istituzioni il 23 Giugno 2011
di Redazione


Da sinistra Diego Planeta, Elio D'Antrassi e Giuseppe Martelli

La Doc Sicilia è una realtà. Alle 19 di oggi a Roma il Comitato Nazionale Vini presieduto da Giuseppe Martelli ha dato il via libera definitivo al disicplinare che sancisce la nascita della Doc Sicilia.

Dopo anni e anni di proposte, tentativi, battaglie la Sicilia ha una denominazione di origine controllata che porta il suo stesso nome. Nelle prossime ore pubblicheremo il testo definitivo del disciplinare.
Per ora registriamo i primi commenti. Diego Planeta, presidente di Assovini Sicilia, l'uomo che più ha voluto la Doc, anche quando molti produttori erano scettici, commenta con soddisfazione:" Ce l'abbiamo fatta. Ma questo è un importamte punto di partenza per il vino siciliano, non è un traguardo".
Elio D'Antrassi dice:"E' un'occasione straordinaria per elevare il livello qualitativo del vino. La Doc Sicilia sarà un volano importante".
A seguire l'iter d'approvazione anche Gianni Giardina, enologo siciliano, componente del parlamentino del vino il quale sottolinea che la Doc Sicilia non solo "è un trampolino di lancio per il comparto ma lascia in vita tutte le altre Doc esistenti, garantendo l'identità alle tante facce del vino dell'Isola."

F.C.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search