Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La curiosità il 28 Aprile2021
Bassem Ouertan, Giuseppe Martinez e Mahendran Sujakaran

di Max Firreri

Pane di rimacinato, nero di Tumminia, quello ai 5 cereali e poi un’infinità di prelibatezze da forno, preparate ogni giorno in quello che si può definire un vero laboratorio di integrazione.

Nel panificio Martinez di Trapani si mischiano culture di tre Continenti differenti – Europa, Africa e Asia – grazie al cuore del titolare Giuseppe che negli anni ha accolto sia Mahendran Sujakaran dello Sri Lanka che Bassem Ouertan della Tunisia, entrati a far parte della squadra di operai del panificio. Due storie differenti accomunate da un’unica parola: migrazioni. "Io sono arrivato in Italia 11 anni fa – racconta Bassem – e, grazie a mio zio che viveva già qui, ho iniziato a lavorare dapprima nelle cave di marmo a Custonaci poi come giardiniere. Così ho conosciuto il signor Martinez ed è stato lui a propormi di iniziare a lavorare nel suo forno". Il panificio per Bassem, sino a quel momento, era stato un perfetto sconosciuto: "Non conoscevo la differenza tra le farine, le miscele, il lievito madre – racconta – così, pian piano, ho iniziato a conoscere questo nuovo lavoro". È bastato poco per il giovane tunisino diventare “capo mastro”: "Dopo 10 anni di lavoro in laboratorio, oggi è lui a coordinare l’intera squadra di operai", spiega Giuseppe Martinez.

GUARDA QUI IL VIDEO

Per Bassem la città di Trapani è diventata la sua città d’adozione: 4 anni fa la sua fidanzata da Tunisi è arrivata in Sicilia e si sono sposati. Oggi la sua famiglia si è allargata con tre figli tutti studenti a Trapani. Tra profumi che si mischiano e la programmazione del lavoro dalla notte e sino a mezzogiorno, nel laboratorio del panificio Martinez l’integrazione è compiuta. E lo sa bene Mahendran Sujakaran, 38 anni, originario dello Sri Lanka, arrivato in Italia da Dubai, via Svizzera, sette anni fa. "In Sicilia sono finito al Centro per richiedenti asilo di Salinagrande, vicino Trapani – racconta – da lì a poco ho iniziato a cercare lavoro e venni qui al panificio. Volevo imparare il mestiere e ho dato la mia disponibilità anche a lavorare gratuitamente". Il risultato della conoscenza con Giuseppe Martinez è stato, invece, diverso. "L’ho assunto la prima volta grazie ad alcuni progetti europei di integrazione, poi la proposta di un contratto a tempo indeterminato", spiega Martinez. Così anche Mahendran ha imparato l’arte del panettiere e del pasticciere. Oggi vive a Trapani con sua moglie e due bambini. Dal laboratorio dietro il punto vendita di via Salemi a Trapani ogni giorno vengono sfornati centinaia di chili di pane, dolci, prelibatezze salate e, in questo tempo di pandemia, anche i piatti già pronti: dal cous-cous alla carne al forno, ai contorni. Il cibo, è vero, mette tutti insieme. E al panificio Martinez di Trapani tre continenti – Europa, Africa e Asia – si sono uniti. Nel nome del pane e di una Sicilia che accoglie.

GUARDA QUI IL VIDEO

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Peppe Causarano

Ristorante VotaVota

Marina di Ragusa (Rg)

1) Spaghetto affumicato burro e alici

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search