Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 179 del 19/08/2010 il 18 Agosto 2010
di Redazione

L’INDAGINE

La ricerca della Fondazione Leone Moressa di Venezia su un campione di mille italiani. Cresce la passione per i ristoranti cinesi, tutti pazzi per il kebab

Cucina etnica
alla riscossa

Cina sempre più vicina anche nella gastronomia. La metà degli italiani ha infatti mangiato almeno una volta nei ristoranti etnici, soprattutto cinesi. Un terzo acquista prodotti tipicamente stranieri presenti negli scaffali dei supermercati e cucina a casa propria ricette etniche, sebbene i negozi di alimentari gestiti da stranieri siano ancora poco frequentati.

Sono questi alcuni risultati di un'indagine condotta su un campione di 1.000 italiani nel mese di luglio realizzata dalla Fondazione Leone Moressa di Venezia, che ha inoltre calcolato come in Italia su 100 imprenditori impiegati nella ristorazione,
circa 9 sono stranieri.
I giovani sono quelli più influenzati dalla cucina etnica, modificando le proprie abitudini alimentari anche con il consumo di kebab. Al Nord si va di più a mangiare in ristoranti etnici, al Centro si è più interessati all'acquisto di prodotti provenienti da paesi esteri.
Le attività gestite da stranieri in questo settore si fanno più presenti a Milano (17,5%), Prato (15,8%) e Trieste (15,1%). Al Nord i cinesi sono le etnie più diffuse, al Sud si tratta in prevalenza di tedeschi e svizzeri.
Sulla frequentazione di locali stranieri il 19% degli italiani lo fa almeno una volta al mese, il 30,1% due o tre volte all'anno, mentre il 51% più raramente. Il ristorante cinese è quello più ricercato (40,4%), seguito dal giapponese (16,2%) e dal messicano (15,1%). I giovani, tra 18 e 34 anni, sono i maggiori frequentatori di ristoranti etnici: il 64,2% di essi ha sperimentato almeno una volta la cucina straniera, mentre se si analizzano le fasce di età successive la percentuale si
abbassa al 47,5% per i 35-54 anni e al 45% per gli over 54. Inoltre i residenti al Nord e al Centro tendono a frequentare tali locali più spesso rispetto a coloro che abitano al Sud.
Diiminuisce invece la presenza degli italiani nei negozi etnici presenti nel territorio. Appena il 21,4% dice di aver fatto acquisti in questi negozi e la frequenza rimane bassa: infatti appena il 14,1% di essi dice di andare almeno una volta a settimana, mentre il 64,1% neppure una volta all'anno.

La fiducia che gli italiani ripongono in questi negozi è però scarsa, dal momento che il 61,8% dice di trovarli poco o per niente affidabili, a causa soprattutto di una scarsa qualità nei prodotti venduti (66,3%), perchè sono poco curati (22,1%) e perchè, infine, sono frequentati in prevalenza da clientela straniera (11,5%).

Più frequente è l'acquisto di prodotti stranieri nei supermercati tradizionali. In questo caso il 40,7% dice di fare uso prodotti etnici almeno una volta al mese e il 26,4% almeno una volta all'anno. Più interessata all'acquisto la popolazione tra i 33 e i 54 anni (41,6%) e quella residente nelle aree centrali d'Italia (36,8%). Tali prodotti
servono per la preparazione in proprio di piatti etnici: il 27,3% dice di riproporre ricette straniere qualche volta durante l'anno, mentre il 7,3% lo fa più spesso.
La maggior parte degli italiani comunque dice di non aver mai preparato alcuna pietanza di origine straniera. Inizia a farsi strada anche il consumo di kebab (38%), più frequente tra i giovani (49,2%) e nel Nord (43,6%). E sono tanti i locali di questo tipo che aprono i batttenti nei centri storici di varie città.

Elena Mancuso


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search