Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 194 del 02/12/2010 il 07 Dicembre 2010
di Redazione

LA PROPOSTA

Per il ministro i prodotti geneticamente modificati possono essere una risposta per chi non ha cibo a sufficienza

Galan: “Gli Ogm
contro la fame”

«La fame non è un problema endemico con le moderne tecnologie siamo in grado di debellarla e gli ogm possono dare un contributo, è un tema aperto».


Lo afferma il ministro delle Politiche agricole, Giancarlo Galan, a margine del tavolo alla Fao sul trattato internazionale delle risorse genetiche vegetali per alimentazione e agricoltura.
«Il libero accesso alla Banca dei semi e materiale vegetale prevista dal trattato è un aiuto contro la fame – prosegue Galan - ma non basta se mancano le infrastrutture e le tecnologie».
«Di questo trattato noi siamo i leader con la Spagna - conclude Galan -, lo abbiamo già supportato con uno stanziamento di 1,2 milioni di euro, cui oggi abbiamo aggiunto altri 650 mila euro per i prossimi quattro anni».
In Italia sono sedici le Banche dei semi di varietà naturali predisposte per la loro conservazione sotto il controllo del ministero delle Politiche agricole. A queste si aggiunge una Banca controllata dal Cnr, oltre alle varie banche seguite dalle regioni.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search