Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

L’ESPERIMENTO

La titolare del ristorante Bye Bye Blues di Mondello ha provato il prodotto delle Cantine Rallo per preparare un gelato al sedano. “Sapore intenso”

L’olio
in pasticceria

“Un olio extravergine d’oliva delicato ma dal profumo intenso che si fa apprezzare in abbinamento a piatti dai sapori morbidi ”, ecco come Patrizia Di Benedetto, chef e patron del ristorante Bye Bye Blues di Mondello e neo stella Michelin, ha definito le velleità dell’olio Rallo.

“Ho utilizzato questo prodotto con diversi piatti della mia cucina, ma devo dire che lo prediligo con il pesce crudo o leggermente scottato perché sa essere presente nel piatto senza invadere gli altri sapori” ha raccontato la Di Benedetto. L’olio Rallo è il frutto di una sola cultivar, la Cerasuola, prodotta tra le colline alcamesi, in contrada Patti piccolo, da sei ettari di cultura e tradizione, dove la famiglia Vesco produce in regime biologico. Il gusto è leggermente amaro, mentre le note di foglia di pomodoro ed il finale di carciofo compongono la gamma aromatica di questo prodotto.
Le declinazioni però, possono essere molteplici, come spiega Patrizia di Benedetto: “Ho sperimentato un’infusione di erbe aromatiche (timo e salvia) nell’olio Rallo e devo dire che il risultato è stato più che soddisfacente per il buon corpo del prodotto e per la sua bassa acidità”. Il piatto cui è stata abbinata l’infusione è una ricciola scottata con macco di fave. L’aromaticità varietale legata alle erbe aromatiche crea un condimento ideale per un piatto ricco ed invitante come quello proposto.
Infine un esperimento intrigante è certamente quello di sfruttare l’olio extravergine d’oliva in pasticceria sostituendolo ai consueti grassi o considerandolo un ingrediente. “Oggi in pasticceria si fa un largo uso di olio. Al ristorante prepariamo un gelato al sedano e olio molto interessante e dal sapore intenso. Un ottimo utilizzo dell’olio Rallo sarebbe quello di una base biscuit da servire con le pesche sciroppate o con della crema e della frutta” spiega la chef.

Laura Di Trapani

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Carmine di Donna

www.carminedidonna.it

3) Bignè con croccante e crema pasticcera

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search