Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

IL CASO

Cantine che spuntano come funghi, prezzi delle uve più alti che nel resto della Sicilia. Eppure c’è il timore che l’assenza di una coesione tra le cantine alla fine penalizzi il territorio e il vino. E perderemo un’altra occasione

Fermento Etna, durerà?

Non c’è una zona della Sicilia enologica così piena di fermento come l’Etna. Le cantine spuntano come funghi.

Ai nostri occhi non sfugge che ogni anno, prima dell’organizzazione di Sorsi dell’Etna - la più grande degustazione di vini di questo territorio mai organizzata fuori dalla provincia di Catania che anche quest’anno si svolgerà con il Telimar a Palermo – ci ritroviamo aziende nuove, nuovissime, mai viste prima d’ora. Non c’è un territorio siciliano al momento che può vantare questo primato. Anzi da altre parti arrivano voci di crisi mai superate e di tanta voglia di estirpare i vigneti. Certo, le condizioni orografiche del territorio etneo favoriscono il proliferare di tante micro cantine, ma è un dato che anche in questi momenti difficili c’è chi vuole scommettere sul vino. A parlare con Giuseppe Mannino, presidente del consorzio che raggruppa oggi 65 cantine, c’è la conferma del ragionamento. Lui stesso racconta che solo alcuni anni fa le aziende erano un bel po’ di meno e che questo exploit non si arresta. Ed oggi, compreso chi non fa parte del consorzio, le cantine presenti nel territorio della Doc raggiungono quasi quota 90. E una produzione di bottiglie che si attesta sui due milioni di pezzi. Per non parlare dei prezzi delle uve durante l’ultima vendemmia. Un chilo di Nerello mascalese a 50 centesimi, uno di Carricante a 70, prezzi bassi probabilmente, ma nel resto della Sicilia nessuno riesce a spuntare queste quotazioni. E questo per i viticoltori è un bene anche se coltivare sull’Etna non è facile per niente e il rischio che tutto vada in fumo per una grandinata è altissimo. Eppure nonostante i vantaggi non c’è allegria, né ottimismo a piene mani. Secondo Mannino sull’Etna, nonostante le belle parole e il vessillo della biodiversità (sul vulcano si vendemmia a fine ottobre e c’è un clima continentale), manca ancora quell’atout che farebbe decollare il vino. Si parla di cantine piene di vino invenduto degli anni passati, di difficoltà di commercializzazione, di scarsa coesione tra produttori. C’è in ballo la modifica del disciplinare della Doc che potrebbe fissare nuove regole e forse risolvere qualche problema ma tutto va a rilento, forte rilento. Non c’è una strategia comune. E talvolta solo un sinistro senso di indolenza.

F. C.

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search