Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 119 del 25/06/2009 il 24 Giugno 2009
di Redazione

E la frugalità diventa una moda

E la frugalità diventa una moda

Nei primi mesi del 2009 il mercato nazionale delle imprese viticole «sta tenendo abbastanza bene, o quanto meno non sta perdendo. Ma a parità di consumo, gli italiani acquistano sempre più vini da bere a casa e vanno meno al ristorante. È in atto quindi uno spostamento dal fuori casa alla grande distribuzione organizzata (Gdo) e gli indicatori congiunturali indicano questa tendenza in fortissimo aumento». È questa la fotografia del mercato italiano fornita dal presidente della Confederazione Italiana della vite e del vino - Unione italiana vini (Uiv) Andrea Sartori, all'assemblea annuale.
Convivi più casalinghi dunque, in linea con lo slogan in voga negli Usa, come ricordato da Sartori, 'frugality is a hip', la frugalità va di moda per cui spendere meno non appare obbligato ma virtuoso.
Per quanto riguarda il mercato all'origine, salvo effetti imprevedibili che avranno le applicazioni dell'Ocm vino (organizzazione comunitaria di mercato) da agosto, «arriva per il consumatore - ha detto Sartori - un momento positivo: non si intravedono aumenti all'orizzonte, e anche se la vendemmia risulterà "a norma", dovremmo registrare prezzi stabili, peraltro sia per quest'anno che per il prossimo, con una tendenza a grande stabilità. Tuttavia, se con la nuova Ocm molti produttori sceglieranno di aderire alla formula dei vini da tavola varietali, le rese per ettaro enormi andrebbero a deprimere drammaticamente i valori di filiera e ciò rappresenterebbe - ha concluso il presidente Uiv - un colpo pesante per i produttori, i cui realizzi andrebbero sotto i livelli di sopravvivenza».
 

Rita Vecchio
 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search