Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 85 del 30/10/2008 il 30 Ottobre 2008
di

LA NOMINA

L’enologo siciliano nominato membro del Comitato nazionale vini del ministero delle Politiche Agricole

Giardina sbarca
a Roma

Nuovo incarico per l’enologo siciliano Gianni Giardina, nominato membro del Comitato nazionale tutela e valorizzazione delle denominazioni d’origine e delle indicazioni geografiche tipiche del ministero delle Politiche Agricole.


Si tratta di un ulteriore riconoscimento alla competenza di Giardina, che è funzionario dell’Istituto regionale della vite e del vino di Palermo, ma anche vicepresidente nazionale dell’Onav (Organizzazione nazionale assaggiatori di vino) e dell’Anag (Associazione nazionale assaggiatori di grappa e acquaviti) e presidente della Commissione di valutazione dei vini Doc della provincia di Palermo.
Ma non solo. Recentemente Giardina ha anche ricevuto dei premi per la professionalità e la carriera, tra questi quelli ricevuti al Concorso enologico mondiale di Bruxelles e al Museo nazionale Luigi Veronelli. Quest’ultimo ha per lui un significato particolare. “È quello più prestigioso – commenta – che corona quasi un ventennio dedicato anima e corpo, alla diffusione della cultura del vino, soprattutto a quello di qualità”. E aggiunge: “Cercherò di dare il mio modesto contributo per valorizzare ed accrescere l’ immagine del vino italiano e siciliano in particolare”.
A partire dal nuovo incarico che gli è stato appena assegnato.
Il Comitato nazionale vini è una sorta di “parlamentino” del vino, una struttura ministeriale che sovrintende al riconoscimento delle denominazioni d’origine dei vini e alla gestione di tutto il sistema che queste denominazioni rappresentano.
L’insediamento è previsto per il prossimo 12 novembre a Roma presso il ministero delle Politiche Agricole. Alla cerimonia prenderà parte anche il ministro Luca Zaia, che commenta: “Occorre mettere in campo tutte le nostre energie, in vista dell’entrata in vigore, il prossimo anno, della riforma dell’Ocm vino. Il ruolo del Comitato nazionale - conclude Zaia - è insostituibile per valorizzare al massimo un comparto strategico per l’agroalimentare italiano, come quello vitivinicolo”.

C. d. G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search