Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 189 del 28/10/2010 il 27 Ottobre 2010
di Redazione

IL MARCHIO

Quella della Sila è ora Igp. Sabato 30 ottobre alle 16, presso la Casa del forestiero a Camigliatello Silano, si svolgerà la presentazione ufficiale su iniziativa del Consorzio Ppas. Dibattito con gli esperti

Una festa
per la patata

Dopo un lungo e impegnativo cammino la patata della Sila ha ricevuto il marchio Indicazione geografica protetta dall’Unione europea e garantito dal ministero delle Politiche agricole e forestali.

Per festeggiare l’evento, sabato 30 ottobre alle 16, presso la Casa del forestiero a Camigliatello Silano, il Consorzio Ppas (Produttori Patate Altopiano Silano), tra i promotori dell’Igp, ha organizzato la presentazione ufficiale del marchio comunitario. La patata della Sila è un prodotto di circa 60 millimetri dalla forma allungata e rotondeggiante a seconda della varietà. Ha la buccia giallo crema, mentre nella varietà “Desirèe” è rossa. La pasta è gialla ed il sapore è gradevole. La caratteristica organolettica principale della "Patata della Sila" è quella di possedere una percentuale di amido superiore alla media. Ciò rende il tubero calabrese più nutriente e soprattutto più saporito delle altre patate. Come tutti i prodotti di alta montagna (viene coltivata sopra i 1000 metri di altezza dal livello del mare) ha sviluppato una buccia molto spessa che la rende più saporita.  La polpa, che è più consistente, necessita di tempi di cottura più lunghi.
Per l’importanza dell’obiettivo raggiunto e lo sviluppo che questo rappresenta per la patata della Sila, daranno il loro contributo sabato prossimo esperti del settore come Sante Cervellati, presidente dell’Unapa (Unione nazionale tra le associazioni di produttori di patate), Carlo Mazzanti di Italpatate, Andrea Galli del Consorzio di valorizzazione Patata di Bologna Dop, Sergio Barbieri responsabile approvvigionamenti dell’azienda Pizzoli Spa, Gaetano Paparella e Maurizio Agostino, rispettivamente presidente nazionale e responsabile per la Calabria dell’Icea, l’organismo di controllo autorizzato dal ministero per la certificazione dell’Igp.

Pi. Zag.
 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search