Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 189 del 28/10/2010 il 27 Ottobre 2010
di Redazione

IL PRODOTTO

Ecco la palamita, pesce del Mediterraneo dalle carni leggere. L’esperto: “Ottima conservata sott’olio”

Non chiamatela
sgombro

Fa parte della famiglia di sgombri e tonni, ai quali assomiglia nella forma, ma le sue carni sono molto più leggere. Si tratta della palamita, pesce del mediterraneo, da sempre presente nella cultura enogastronomica siciliana.


Predatrice, la palamita raggiunge un peso di quattro/cinque chili e viene pescata con le cosiddette palamitare. "Si tratta di grandi reti a maglia larga che stazionano in mare per lunghi periodi.  - spiega Francesco Andaloro dell’Ispra, l’Istituto superiore per la Protezione e la Ricerca ambientale, ed anche membro del consiglio scientifico di Slow Food -. Sono insomma quelle che oggi vengono chiamate 'ferrettare' e che dal prossimo anno saranno vietate anche in Italia". Nelle reti finiscono infatti anche pesci di piccola taglia vietati dalla legge.
Non esistono ricette particolari, pur essendo un pesce che si trova sui banconi delle pescherie con molta frequenza, "la palamita  - spiega Andaloro - si pesca infatti in tutti i mesi dell'anno. Si utilizzano insomma le stesse ricette che possono valere per altre specie - prosegue Andaloro -, ma soprattutto è ottima conservata sott'olio".
La palamita ha comunque "una carne pregiata e rispetto a tonni o sgombri è più magra. E' simile ai tonnetti striati ed ai tombarelli", afferma Andaloro. Così si può gustare all'acqua pazza, al cartoccio con pomodorini, o anche tranci in salsa agrodolce.

Sandra Pizzurro


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search