Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Benessere & alimentazione il 20 Dicembre 2013
di C.d.G.



Menta e rosmarino, questo il titolo di una famosissima canzone di Zucchero Fornaciari, che  l’artista fosse a conoscenza delle sorprendenti proprietà di queste due erbe aromatiche da sempre utilizzate in cucina per profumare e aromatizzare i nostri piatti?

Ma le proprietà terapeutiche della menta sono note sin dall’antichità, gli Egizi ad esempio preparavano con il suo succo unguenti resinosi impiegati poi per la conservazione dei cadaveri. Il nome menta ha origini mitologiche e risale alla ninfa Mintha, la quale amata da Ade venne trasformata da  Persefone  in un’umile pianta, senza però riuscire a privarla del  soave e inebriante profumo che fu proprio della ninfa Mintha . Nel XVIII secolo, lo studioso Lemery  fece derivare il nome della Menta da mens-mentis, probabilmente per la sua capacità di stimolare le funzioni della mente; ed è dei nostri giorni la conferma di tale sorprendente capacità.
La Dott.ssa S. Farr e l’equipe di ricercatori della Saint Louis University School of Medicine, nel Missouri, hanno analizzato le proprietà di menta e rosmarino scoprendo come queste due erbe aromatiche siano in grado  di migliorare e potenziare le risposte cognitive. Durante l’esperimento i ricercatori hanno somministrato a cavie di laboratori , affette da deficit  cognitivi simili a quelli dell’ Alzheimer, degli estratti di menta e rosmarino.
La somministrazione di questi estratti ricchi in antiossidanti ad elevata concentrazione, hanno prodotto un miglioramento delle capacità di apprendimento e di memoria in tre differenti prove, mentre con livelli più bassi di tale estratto, i risultati sono stati meno netti.

Le conclusioni di questo studio sono davvero sorprendenti, questi estratti ricchi in acido carnosico e acido rosmarinico,  sarebbero dunque in grado di ridurre sensibilmente i deficit del deterioramento cognitivo lieve e lo stress ossidativo nelle aree  del cervello deputate all'apprendimento e alla memoria.
Mangiare menta e rosmarino dunque rallenterebbe il declino cognitivo correlato all’avanzare dell’età contrastando così malattie come  l’Alzheimer. Ebbene però precisare  che questi esperimenti, essendo stati condotti sul cavie da laboratorio, non sono in grado di fornirci informazioni dettagliate sulle dosi  e su quanto il consumo di queste erbe siano in grado di migliorare le capacità di apprendimento e memoria nell’uomo. Nonostante le indicazioni non ancora precise, utilizzare menta e rosmarino sempre più frequentemente nella preparazione dei nostri piatti appare una buona abitudine, il loro inebriante profumo certamente sarà in grado di risvegliare i nostri sensi e la nostra mente,  d’altronde se Menta e Rosmarino hanno ispirato i  versi di Zucchero Fornaciari  potrebbero ispirare anche noi.

Come di consueto, una gustosa ricetta in grado di valorizzare i profumi e si sapori di menta e rosmarino,

Muffin aromatizzati alla menta e rosmarino:
Per i muffin (circa 12):
250 gr. di farina o amido di mais
2 uova
200 gr. di ricotta
160 gr. di parmigiano
1 bustina di lievito di birra
sale
latte (nel caos in cui si ha necessità di un impasto più morbido)
 
Per la crema:
6 rametti di rosmarino
alcune foglioline di menta (circa 10)
20 gr. di mandorle pelate
20 gr. di pinoli
1 spicchio d’ aglio
Olio d’oliva extravergine
sale
 
In un contenitore mescolare il tutto per la preparazione della base dei muffin, unire il secondo composto a base di menta e rosmarino, mescolando il tutto.
Aggiungere il lievito e utilizzare degli stampini per muffin;  infornare a 180° in forno preriscaldato per circa 30-35 minuti.

Buon appetito!

Andrea Busalacchi
Esperto in nutrizione e integrazione nutrizionale
Docente presso le Università Bicocca di Milano
e UniCt di Catania
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Fb: Andrea Busalacchi


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Zaccardi

Pashà Ristorante

Conversano (Ba)

4) Provola affumicata dessert

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search