Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vini e territori
di C.d.G.

Un bellissimo reportage di Eric Asimov sulle colonne del giornale americano, che racconta l'Etna e le sue mille sfaccettaure attraverso la voce di alcuni produttori che hanno scelto il Vulcano per "fare vino"

Che l’Etna “colpisca” tutti per il suo fascino, è innegabile.

E così anche Eric Asimov, del New York Times che racconta, nelle colonne del suo Giornale, un viaggio nei territori del Vulcano, partendo da Randazzo e salendo fino in cima, passando fra le Contrade, il segno caratteristico di questo territorio enologico unico italiano. Qui l’Etna “spesso sputa cenere o lava, e i viticoltori affrontano i pericoli naturali ogni giorno”, dice Asimov.
Oggi l’Etna è un territorio in fermento, “il simbolo della rinascita della Sicilia come regione vinicola emozionante”, spiega Asimov, che nel suo viaggio incontrerà Marco de Grazia, Frank Cornelissen, Andrea Franchetti, Alberto Aiello Graci, Anna Martens e Eric Narioo. Oltre che Salvo Foti, la guida del giornalista lungo i versanti dell’Etna che dice: “Diciotto anni fa, forse cinque produttori di vino imbottigliato qui. Ora sono più di 100”.
Poi una presa di posizione di Asimov: “Si è critto molto sul paragone tra i vini rossi dell’Etna e quelli rossi della Borgogna, per la loro eleganza e la capacità di trasmettere piccole differenze di terroir. Ma secondo me non è un paragone che funziona. Vedo più somiglianze tra Nerello Mascalese e Aglianico, la migliore uva rossa di Campania e Basilicata”.

Qui il link per leggere l'articolo originale.

C.d.G.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Gabriele Boffa

Locanda del Sant'Uffizio Enrico Bartolini

Cioccaro di Penango (At)

1) Asparago, seirass e tuorlo al curry

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search