Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vinitaly 2019 il 07 Aprile2019


(Federico Latteri, Luca Gardini e Domenico Surdi)

di Annalucia Galeone

Dici Alcamo e pensi al Catarratto. E' il vitigno autoctono a bacca bianca più diffuso nella Sicilia Occidentale esattamente tra le province di Palermo e Trapani.

Esiste uno stretto legame con il territorio. Ma, nonostante tutto, la Doc Alcamo ha attraversato fasi alterne rischiando di perdere la propria identità. La degustazione organizzata nel padiglione Sicilia da Cronache di Gusto, condotta da Federico Latteri e il contributo di Luca Gardini ha permesso di scoprire le sue varie espressioni regalando agli ospiti un viaggio virtuale nel golfo di Castellamare del Golfo, dalla costa all'entroterra con una nuova chiave di lettura.

“Il vino rappresenta la storia del nostro paese –- ha affermato il sindaco Domenico Surdi - E' un piccolo anatroccolo che vuole diventare un cigno”.  I produttori sono giovani vignaioli che allevano le vecchie vigne di famiglia. Acidità e freschezza sono le principali caratteristiche del Catarrato, sono la garanzia per una straordinaria evoluzione.

Le nostre degustazioni:

Rapitalà, Alcamo classico Vigna Casalj 2018
Colore verdolino, note fresche e fruttate di mela verde. E' presente una piacevole e leggera punta sapida.

Vino Lauria, Alcamo classico Fontanebianche 2018
E' evidente la vicinanza al mare, sentori agrumati al naso e in bocca. Pulito e lineare.

Bosco Falconeria Catarratto 2017
E' un'azienda rispettosa dell'ambiente, da sempre opera in bio. Lo stadio evolutivo è avanzato rispetto agli altri vini. E' dotato di maggiore struttura, note di panbriosche, la presenza dei solfiti è vicina allo zero.

Tenuta le Terre Chiare Catarratto 2017
Fresco e complesso, affinamento in acciaio.

BioViola Alcamo bianco 2017
Il ritorno alla produzione biologica è la normalità per i titolari di questa azienda. Fine ed elegante, al naso note floreali, erbe aromatiche e di mandorla. Al sorso è fresco e persistente.

Longarico Nostrale 2017
Vino di struttura e fresco non filtrato. Note di frutta secca.

Stellino Chianu 2016
L'azienda è situata nell'entroterra a 150 metri sul livello del mare. Il vino ha una acidità finissima, sentori fini e di erbe aromatiche.

Rallo Beleda 2016
Sentori di pietra focaia affinamento in acciaio.

Possente Alcamo Bunifat
Il vino prende il nome dal monte che sovrasta Alcamo. Colore brillante, rotondo e morbido. Fa passaggio in barrique, note di fiori di campo.

Aldo Viola Krimiso 2015
Colore dorato, sentori netti. E' un vino che o piace o non piace. Fa macerazione con le bucce per 150 giorni e affinamento con i lieviti.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Paolo Barrale

Aria Restaurant

Napoli

4) Vino e percoche

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search