Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La guida il 23 Luglio2021
Paolo Cuccia, Stefano Patuanelli, Carlo Tamburi - ph Francesco Vignali Photography

di Michele Pizzillo

E’ la guida che mancava la novità di Gambero Rosso che racconta i 25 parchi nazionali più i due grandi parchi regionali del Friuli Venezia Giulia.

Tant’è vero che la guida “Italia all’aria aperta” che Gambero Rosso ha realizzata in partnership con Enel Green Power, è stata presentata, a Roma, presso il Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali con la partecipazione dello stesso Ministro, Stefano Patuanelli, dal Direttore Enel Italia Carlo Tamburi e del Presidente di Gambero Rosso Paolo Cuccia. Perché, secondo Patuanelli “il nostro Paese ha un patrimonio immenso da valorizzare, fatto di natura, cultura ed enogastronomia. Far conoscere luoghi, paesaggi, cibi del nostro territorio significa contribuire in maniera decisiva al rilancio sostenibile del Paese”. E, poi, aggiunge “La Guida “Italia all’aria aperta” di Gambero Rosso evidenzia come la transizione ecologica rappresenti un’opportunità imperdibile di sviluppo per il nostro Paese. Una Guida che ci invita, con rafforzata convinzione, a percorrere la strada intrapresa per un rilancio basato sulla sostenibilità economica, ambientale e sociale”.

Infatti, la nuova pubblicazione, presenta oltre 1.000 indirizzi dove mangiare, degustare e fare la spesa all’interno e nei pressi delle aree verdi italiane di oltre 400 comuni che si trovano, spesso, in zone poco conosciute o non battute dal turismo di massa. Tant’è vero che per mettere insieme questo prezioso indirizzario – e, ovviamente, raccontare luoghi straordinari – c’è voluta una certosina ricerca di insegne che meritano maggiore visibilità oltre ad essere capaci di soddisfare il piacere di chi cerca prodotti quasi rari. Tant’è vero che per la realizzazione della guida sono entrati in campo anche i direttori delle diverse aree verdi, raccontando i loro parchi, evidenziando le caratteristiche particolari a livello di biodiversità e di interesse floro-faunistico e ambientale. Il Presidente di Gambero Rosso, Paolo Cuccia, sottolinea: "Siamo orgogliosi di aver presentato questo nuovo prodotto editoriale, in cui abbiamo creduto fortemente, perché Gambero Rosso vuole valorizzare i percorsi turistici all’interno del grande patrimonio di biodiversità che il nostro Paese possiede ma anche invogliare alla riscoperta di strutture produttive di energie rinnovabili ben inserite nel paesaggio. La Guida illustra le eccellenze agroalimentari prodotte in contesti unici al mondo. Luoghi ricchi di storia, di tradizioni, di mestieri legati alla terra, di cibo e di vino. Paesaggi incontaminati dove imprese e ospitalità sono indissolubilmente legate ai territori che li accolgono e che sono capaci di generare un’offerta ineguagliabile".

E, il Direttore di Enel Italia, Carlo Tamburi, aggiunge che “la sostenibilità è il filo che lega da sempre gli impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili diffusi nel nostro Paese e lo straordinario patrimonio di paesaggi, luoghi ed eccellenze dei territori. La guida “Italia all’aria aperta” mette in luce vere e proprie ricchezze italiane che possono essere un motore per il rilancio dell’Italia in perfetta armonia con il percorso di transizione energetica che Enel sta guidando con il coinvolgimento delle comunità locali”.
In conclusione, possiamo dire che la guida che mancava, oltre a colmare un vuoto, sicuramente svolgerà un compito molto importante: scoprire, veramente, la grande biodiversità del nostro Paese, e il ricco patrimonio floro-faunistico che, spesso, è poco conosciuto e, quindi, un complesso di potenzialità ancora tutte da esprimere.

 

 

 

Commenti   

0 #1 Giulio Andreetta 2021-07-28 22:25
Sicuramente una guida che può essere d'aiuto per chi si interessa ad un turismo consapevole, rispettoso della natura e attento alle nostre meraviglie agroalimentari. Complimenti
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Caterina Ceraudo

Ristorante Dattilo

Crotone

4) Olio e vino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search