Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Giada Giaquinta

Christian Guzzardi
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Maddalena Peruzzi
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Marcella Ruggeri
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni
Alessia Zuppelli

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La guida il 24 Agosto2021
Petra Cucci, Mario Cucci ed Elio Ghisalberti

di Michele Pizzillo

Si può dire che la guida TavoleDocLiguria 2021 è una sorta di seguito del pensiero di Gualtiero Marchesi che era solito affermare “non esiste una cucina italiana, ma tante cucine quante le diverse regioni e la ricchezza del territorio riescono ad esprimere”.

A ricordare il pensiero del grande cuoco milanese è stato Mario Cucci, quando ha detto che “ho lavorato dieci anni con Gualtiero Marchesi, e se c’è una cosa che ho imparato, conversando con lui, è l’esistenza non di una cucina italiana ma di tante cucine regionali. È questo il nostro punto di forza e, ovviamente, la base del progetto TavoleDoc e le ragioni che ci hanno portato ad ideare il prodotto editoriale della guida, la cura e il valore che l’oggetto stesso, nella sua fattura, testimonia e vuole fare conoscere chi è invogliato a scoprire l’enogastronomia di qualità delle nostre regioni". La presentazione della guida TavoleDocLiguria (firmata MultiversoEdizioni) – evento che si è svolto negli spazi del Bulk di Giancarlo Morelli a Milano – oltre ad avere la finalità di fare conoscere la migliore ristorazione ligure, raccoglie la sfida della ripartenza e scommette sul rilancio della cucina territoriale di qualità. Il 2021 è l’anno della ripartenza e si torna dal vivo con tante novità per presentare e rilanciare il progetto TavoleDoc ricominciando proprio dalla Liguria, dove tutto è iniziato nel 2019 con il grande successo della prima edizione. TavoleDoc è un viaggio nell’enogastronomia di qualità della regione; un progetto che nasce dai ristoratori per i ristoratori e riesce a catalizzare le migliori energie locali per la promozione e valorizzazione del patrimonio enogastronomico autoctono.

“TavoleDocè l’incontro tra una scommessa sul valore del territorio, fatta da Multiverso come editore, e il desiderio e la voglia di alcuni ristoratori di mettersi assieme per creare un gruppo d’eccellenza, di alta ristorazione. Sono loro che si scelgono e selezionano, loro che da decenni con esperienza e qualità conoscono e portano avanti questo mestiere”, ha detto Elio Ghisalberti, direttore della guida. E, aggiunge: “La ripresa passa attraverso la valorizzazione del territorio, con tavole di qualità, con il contributo anche di un’iniziativa come Menu TavoleDoc, che è un modo concreto per rendere accessibile a tutti, giovani, curiosi, affezionati, una cucina di carattere e personalità. Un menù, completo anche del vino, che i ristoranti aderenti riservano ad un prezzo speciale per i loro ospiti che, al momento della prenotazione, chiedono di partecipare alla promozione”. La guida TavoleDoc, ideata e creata da Mario Cucci assieme alla figlia Petra, è un progetto editoriale che nasce assieme e di concerto con alcuni ristoratori particolarmente attivi nel sostegno al territorio. Insomma, un’iniziativa che riesce a catalizzare le migliori energie locali, ad aggregare una volontà condivisa e diffusa di promuovere e valorizzare le eccellenze del patrimonio enogastronomico regionale. Ben fatta, grafica elegante, belle foto e ricca di notizie, distribuite su oltre 150 pagine. Tant’è che il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, sottolinea che “la guida TavoleDoc Liguria è uno strumento indispensabile per chi desidera avere un quadro generale sulla tavola made and born Liguria”.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Nino Ferreri

Limu - Bagheria (Pa)

2) Riso cicale di mare, limone e bottarga

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2023 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search