Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Cosa bevo il 04 Luglio 2007
di Emanuele Di Bella

    COSA BEVO


Il Soave sapido dai profumi di ananas 

etichetta_cosa_bevo.jpgChe oggi la realtà del Soave non è più quella degli anni ’60 e ’70 si evince chiaramente dai numerosi produttori (quasi tutti piccoli) che mettono sul mercato eccellenti vini con un ottimo rapporto qualità prezzo utilizzando quasi esclusivamente il vitigno rappresentativo della zona, il garganega. È proprio da garganega in purezza, affinato semplicemente in acciaio senza passaggio in legno, deriva il Soave classico Doc Le Bine de Costiola dell’azienda Tamellini, cantina che si pone al vertice nella produzione dei due vini simbolo del territorio: il recioto di soave e il soave classico.
All’esame visivo il vino si presenta di un colore giallo paglierino carico con accentuati riflessi dorati e al naso sprigiona un intenso bouquet fruttato e floreale dove si riconoscono in sequenza mela, ananas, melone, pesca, fiori di acacia e fiori di campo; il sapore è asciutto, sapido, con una nota minerale e sentori di mandorla, il tutto sorretto da una buona acidità e con un finale abbastanza persistente.
Si abbina a verdure grigliate, involtini di melanzane e soufflé di formaggio e in enoteca si trova a circa 11 euro.




Gaspare Mazzara


 

    COSA BEVO


Il Soave sapido dai profumi di ananas 

etichetta_cosa_bevo.jpgChe oggi la realtà del Soave non è più quella degli anni ’60 e ’70 si evince chiaramente dai numerosi produttori (quasi tutti piccoli) che mettono sul mercato eccellenti vini con un ottimo rapporto qualità prezzo utilizzando quasi esclusivamente il vitigno rappresentativo della zona, il garganega. È proprio da garganega in purezza, affinato semplicemente in acciaio senza passaggio in legno, deriva il Soave classico Doc Le Bine de Costiola dell’azienda Tamellini, cantina che si pone al vertice nella produzione dei due vini simbolo del territorio: il recioto di soave e il soave classico.
All’esame visivo il vino si presenta di un colore giallo paglierino carico con accentuati riflessi dorati e al naso sprigiona un intenso bouquet fruttato e floreale dove si riconoscono in sequenza mela, ananas, melone, pesca, fiori di acacia e fiori di campo; il sapore è asciutto, sapido, con una nota minerale e sentori di mandorla, il tutto sorretto da una buona acidità e con un finale abbastanza persistente.
Si abbina a verdure grigliate, involtini di melanzane e soufflé di formaggio e in enoteca si trova a circa 11 euro.




Gaspare Mazzara


 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search