Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il concorso il 03 Febbraio 2020
di C.d.G.


(Il premio a Doppelbock)

di Michele Pizzillo

Hospitality, salone dell’accoglienza organizzato da Riva del Garda Fierecongressi – e già Expo Riva Hotel – e inauguratodomenica 2, ha già assegnato i primi premi, questa volta ai due concorsi dedicati alle eccellenze tecniche e grafiche della birra artigianale organizzati nell’ambito di “Solobirra 2020”, il contest dedicato a gusto e artigianalità. 

La giuria formata da esperti, biersommelier, degustatori Ais e mastri birrai e presieduta da Romano Gnesotto, ha selezionato le migliori birre non pastorizzate tra le 303 iscritte, decretando i primi tre classificati in 28 categorie, dalle Pils alle birre alla frutta. Il trofeo “Best Beer 2020” è stato assegnato a Doppelbock di Darf Birrificio Artigianale di Boario Terme che per gusto, proprietà organolettiche e materie prime utilizzate, ha prevalso sulle altre birre presenti alla manifestazione. Darf Birrificio Artigianale è anche tra i birrifici che hanno raggiunto il maggior numero di podi, assieme al Birrificio La Villana di Grantorto e il birrificio La Curtense, di Monterotondo. 

Tra le 98 etichette originali che hanno partecipato al concorso “Best Label 2020”, al primo posto si è posizionato Basile Adv di Andrea Basile che per la birra Boom Stout del birrificio Matti da Legare ha saputo creare un concept forte e originale, di grande impatto visivo. Il secondo premio è andato alla grafica ceca Jana Benesova per l’etichetta della Richard Sveták del birrificio Richard: Al  terzo posto, Dario Frattaruolo per la birra Balena Bianca del Birrificio sul Mare.


(Il premio a Basile Adv)

Fanno sapere della direzione di Hospitality che la giuria di esperti di design e marketing - composta da Gianpietro Sacchi, Chiara Tomasi, e Laura Menichelli - nel selezionare le etichette con il design più creativo ed originale ha valutato tutte le caratteristiche che consentono al prodotto di distinguersi rendendolo unico e riconoscibile, ha scelto di assegnare anche 7 menzioni speciali alle categorie millennials, graphic research & composition, originality, logo & naming, illustration, best printing e brand identity. Le birre vincitrici sono esposte fino 5 febbraio nell’area speciale Solobirra (padiglione B4) che si conferma punto di riferimento per il mondo della birra artigianale. 

CONCORSO SOLOBIRRA 2020 - TUTTI I VINCITORI

Best Beer 2020

  • Doppelbock - Darf Birrificio Artigianale

Per la categoria PILS

  1. Luppolina – Birra Eretica
  2. Jurassic pils - Low land Brewery
  3. Ginevra - Birrificio Leder

Per la categoria Keller

  1. Ladina – Birrificio Monpier
  2. Erica - Serra Storta
  3. Helles – Darf Birrificio Artigianale

Per la categoria Hoppy lager

  • Keller - Darf Birrificio artigianale
  • Bitrex California - Soralamà
  • Squillo – Birrificio la Villana

Per la categoria Kölsch

  1. Frisco – Birrificio la Villana
  2. Billy the beer dog – Emod Brewery
  3. Cinque - Birrificio la Villana

Per la categoria Bock

  1. Doppelbock - Darf Birrificio artigianale
  2. Cioch – Birrificio Leder
  3. Bock - Birrificio 5+

Per la categoria Golden Ale

  1. San Lorenzo - Birrificio Barbaforte
  2. Ambrata - La Curtense
  3. Scomunica - Birra Eretica

Per la categoria Session Ipa

  1. Aura - Birrificio Barbaforte
  2. Ipa - Agribirrificio Sguaraunda
  3. Fara - Birrificio degli Arimanni

Per la categoria Apa

  1. Session Ipa – Isola
  2. Ipa - La Curtense
  3. Camatta - Duck Brewery

Per la categoria American Ipa

  1. Tipa – Birra Eretica
  2. Bitrex Ipa – Soralamà
  3. West Coast Ipa - Birrificio 5+

Per la categoria Imperial Ipa

  1. Double Ipa - Birrificio 5+
  2. Malfattore – La Curtense
  3. Linfha - La Rü

Per la categoria White Ipa

  1. Carat – Birrificio Forum Iulii
  2. Crack- B Four Beer
  3. Al Bergamotto – Viess Beer

Per la categoria Red Ipa

  1. Supercut – Birrificio Forum Iulii
  2. Black Flag – Birrificio Fontedellatte
  3. Guerrina – Duck Brewery

Per la categoria Belgian Ipa

  1. Scotch Ale – Isola
  2. Selvatica - Maso Alto
  3. Splsh – Emod Brewery
Per la categoria Porter
  1. Scuriosa – La Spezia Brewing
  2. Werra- Birrificio degli Arimanni
  3. Uncino – Birrificio la Villana

Per la categoria Imperial Stout

  1. Ossidya – Nanumoru
  2. Re Pino – La Rü
  3. Black Lizard – Maltovivo

Per la categoria Weizen

  1. Bianca – Serra Storta
  2. Vais - Quality Beer
  3. Weizen – Darf Birrificio Artigianale

Per la categoria Blanche

  1. Thymus - La Rü
  2. Luna Janca – Microbirrificio Artigianale Incanto
  3. Litha – Il Mastio

Per la categoria Belgian Pale Ale

  1. Santomè - Birrificio Lemine
  2. Kupp – Birrificio Kutury
  3. Egeria - Birrificio Carpediem

Per la categoria Saison

  1. Pacifica – Birrificio la Villana
  2. Quadro – Birrificio Barbaforte
  3. Pink sun – B Four Beer

Per la categoria Belgian Golden Strong Ale

  1. Ottona – Duck Brewery
  2. Ture – Taverna del Vara
  3. Sassongher – Birrificio Monpier

Per la categoria Belgian Dark Strong Ale

  1. Strong Belgian Ale - Daviz Beer
  2. Fahrenheit – Maltovivo
  3. Oh - Soralamà

Per la categoria Birre con spezie

  1. Ciocancia – La Spezia Brewing Co.
  2. Thymus – La Rü
  3. La Contrabbandiera – Birrificio Lesster

Per la categoria Birre affumicate

  1. Nera Affumicata - Agribirrificio Sguaraunda
  2. Smoky – Birrificio Magis
  3. Dark Heaven – B Four Beer

Per la categoria Birre affinate in legno

  1. Whisking – Birra del Bosco
  2. Imperum – Birra del Bosco
  3. Nuzziale – Oltremondo Birrificio Contadino

Per la categoria Birre alla frutta

  1. Tangerine – Birra del Bosco
  2. Ai Marroni di Castione – Viess Beer
  3. Session Pale Ale – Darf Birrificio Artigianale

Per la categoria Birre al miele

  1. Al miele di Castagno – Viess Beer
  2. Km 0 – La Curtense
  3. Honey Ale – Benaco 70

Per la categoria White Iga

  1. Al moscato – Viess Beer
  2. Jolly Blu Etichetta Bianca – La Curtense
  3. Mit liebe Sauvignon – Maso Alto

Per la categoria Red Iga

  1. Heroes – Birrificio Km8
  2. Sexgrape – Birrificio La Villana
  3. Tintriga – 4 Queens Brewery

BEST LABEL 2020 - TUTTI I VINCITORI

  • 1° Classificato - Basile Adv di Andrea Basile per Boom Stout del birrificio Matti da Legare. Un concept forte ed originale, di grande impatto visivo, una composizione grafica accurata ed efficace, il collarino innovativo aggiunge valore al prodotto.
  • 2° Classificato - Jana Benesova per Richard Sveták del birrificio Richard. Un progetto accurato sotto tutti i punti di vista con un concept forte e legato al territorio. Particolare attenzione al dettaglio.
  • 3° Classificato - Dario Frattaruolo per Balena Bianca del Birrificio sul Mare. Concept e segno grafico originali, forte coerenza segnica tra tutte le declinazioni prodotto. Illustrazioni accurate e palette cromatica raffinata ed innovativa. Buona la scelta della carta che valorizza l’illustrazione.

Menzione Millennials

  • Etichettificio Multi-Color Italia per Surfing Ipa e Power Hop del birrificio Hordeum s.r.l. Società Agricola. Linguaggio Grafico molto attuale e ironico che strizza furbamente l’occhio ai Millennials.

Menzione Graphic Research & Composition

  • Sebastiano Nabissi per Road 77 del birrificio Mastio. Composizione grafica articolata ed equilibrata. Interessante ricerca grafica a partire da un’opera d’arte, efficace uso di materiale soft touch su etichetta fasciante per un’esperienza tattile.

Menzione Brand Identity

  • Dario Frattaruolo per Libeccia, Raganella, Balena Bianca, Lampara, Manta, Granchio Nero, Granchio Bianco del Birrificio sul Mare. Identità visiva forte e riconoscibile grazie ad una efficace declinazione della linea prodotti e alla forte coerenza tra segno illustrato e composizione grafica.

Menzione Originality

  • Birrificio Zmajska Pivovara d.o.o. per Cyclone. Accattivante fustella dell’etichetta, ben collegata al layout grafico lettering fuori dagli schemi. Accurata attenzione al dettaglio, personalizzazione del tappo che valorizza il brand.

Menzione Logo & Naming

  • Mario Žerjav per Zorniak, Katapult, Bijelo, Ringišpil, Tàman Táman, Cvrkut, Blagoslov, Krampus del birrificio Primarius Craft Pivovara. Naming accattivante, efficacemente raccontato da un logo sintetico e coerente con il brand. Ricercata declinazione dei naming delle diverse tipologie di birra, forte legame con il territorio.

Menzione Illustration

  • Enrico Chiaradia per exclusive selection venezia di zago birrificio. Interessante segno grafico, efficace la palette cromatica che richiamano il territorio. originale utilizzo della vernice fluo, che nobilita ben si adatta all’atmosfera dei locali.

Menzione Best Printing

  • Gaia Beltrame per Primo Mosto, Mosto Rosso, Mosto Amaro del birrificio MostoItaliano. Elevata attenzione al dettaglio, grande cura del particolare nelle nobilitazioni in rilievo che ben si armonizzano con il resto dell’etichetta.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

2) Gnocchi ripieni di baccalà mantecato, gamberi e spugnole

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search