Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il concorso il 20 Settembre2021

di Marco Sciarrini

A Roma all’Hotel Boscolo Circo Massimo tra le Terme di Caracalla e il Circo Massimo la premiazione dei Produttori medagliati al Concours Mondial de Bruxelles.

In questa location si trova un museo di rara bellezza, il Garum, che custodisce una delle più importanti collezioni private di gastronomia. L’evento ha ospitato 40 produttori viticoli di eccellenza che, grazie al lavoro quotidiano e alla ricerca della qualità sono stati premiati dei loro sacrifici riuscendo meritare una medaglia di Argento, Oro o Gran Medaglia d’Oro all’ultima edizione del Concours Mondial de Bruxelles che si è tenuta a giugno 2021 nel Gran Ducato di Lussemburgo. I produttori hanno avuto l’occasione di presentare i vini premiati ed anche altre eccellenze della propria produzione, a giornalisti, buyer, winelover e operatori del settore. Una edizione difficile, per via delle restrizioni in atto al momento del Concours, ma che non hanno impedito la possibilità di rendere omaggio ai vini italiani che più si sono distinti nella competizione internazionale.
E’ stata una giornata dedicata all’alta qualità che ha visto susseguirsi di eventi nell’evento, dalle masterclass con i vini dell’emisfero sud (sud Africa, Cile, Australia, ed anche Est Europa), alla consegna delle medaglie ai singoli Produttori. Presente per la prima volta il banco di assaggio degli oli extravergine di oliva selezionati da Unaprol per diffondere la cultura dell’olio Evo. Nell’ambito della premiazione è stata svelata la nuova tappa del Concours, che dal 19 al 22 maggio torna in Italia. La Calabria, e più precisamente la città di Cosenza, accoglierà la sessione principale del concorso, dedicata ai vini rossi e bianchi. Oltre 350 degustatori sono attesi nella Regione. Il team del Cmb spera di poter ritrovare un’organizzazione tradizionale, nel cuore di una regione in cui la storia del vino è secolare. L’organizzazione del Concours Mondial de Bruxelles si svolgerà ora in 4 sessioni separate per valutare in maniera ancor più precisa e professionale ogni tipo di vino. Le valutazioni sono affidate ad esperti specializzati e selezionati specificatamente per ogni sessione.

Le 4 sessioni di degustazione del Concours Mondial de Bruxelles saranno:

  • Sessione Vini rosé: aperta, senza distinzione, a tutti i vini rosé tranquilli, spumanti, frizzanti nonché ai vini liquorosi. Per rispondere alle necessità del mercato e all’interesse crescente dei consumatori per i vini rosati, questa sessione si svolgerà a marzo. In tal modo, i produttori premiati disporranno già degli strumenti di promozione e di marketing necessari quando i vini saranno messi in commercio;
  • Sessione Vini rossi e bianchi: aperta, senza distinzione, a tutti i vini bianchi (anche ai vini arancioni) e a tutti i vini rossi, tranquilli, secchi e semisecchi di qualsiasi origine e ottenuti da qualsiasi vitigno. Questa sessione – la più importante del Concours Mondial de Bruxelles per numero di campioni – si svolgerà nel mese di maggio;
  • Sessione Vini spumanti: aperta, senza distinzione, a tutti i vini spumanti e frizzanti, bianchi, rossi e rosé, secchi, semisecchi o dolci. Questa sessione, organizzata a giugno, metterà in valore la diversità dei vini effervescenti sulla base di criteri quali l’origine, l’espressione, la tipicità;
  • Sessione Vini dolci e fortificati: aperta, senza distinzione, a tutti i vini dolci (semidolci, dolci e passiti), ai vini liquorosi o fortificati, qualunque sia il dosaggio e il colore. Una giuria di esperti specializzati e preparati a valutare questi vini si riunirà ogni anno a settembre.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Antonio Bufi

La Gattabuia

Matera

3) Barbabietola al cartoccio

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search