Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il dibattito il 29 Agosto 2011
di Redazione

“Il latte fresco ha tante buone ragioni per costare pochi centesimi in più”.

Parola del presidente della Coldiretti Sicilia Alessandro Chiarelli (nella foto sotto) che commenta l’articolo-provocazione sul perché il latte fresco abbia un prezzo molto più elevato rispetto a quello a lunga conservazione. “Parlando di latte fresco – sostiene Chiarelli – si parla di latte di altissima qualità che può essere consumato entro 6 giorni più uno. Il latte è raccolto di notte per essere venduto già l’indomani mattina. Sempre nella notte vengono effettuati i controlli da parte dell’istituto zooprofilattico che certifica che tutti i parametri siano rispondenti ai dettami legislativi”. Il latte fresco è garantito al 100% come latte siciliano. “C’è inoltre da aggiungere – precisa Chiarelli – che non tutto il latte viene venduto e che quello rimasto viene reso e ciò genera evidentemente una perdita”.

Parlando poi delle proprietà del latte fresco il presidente della Coldiretti aggiunge: “E’ un alimento dalle altissime proprietà. Basti pensare che con esso è possibile ottenere dello yogurt lasciandolo al sole o mettendo dello yogurt per innesto”. Ci sono però delle enormi difficoltà connesse alla gestione della catena del freddo: “Il latte fresco è un latte che se interrompe per poche ore la catena del freddo inacidisce, fa male e deve essere gettato perchè il prodotto si adultera”. Secondo il presidente di Coldiretti, invece, il latte Uht non è latte “vero”. “Si tratta – dice Chiarelli – di un latte rigenerato. Come può chiamarsi latte un liquido che può mantenersi anche un anno senza alterarsi?”.

Piera Zagone


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search