Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Il vino della settimana il 14 Agosto2021

di Federico Latteri

Valdal è un progetto nuovo, importante e ricco di significato, come suggerisce lo stesso nome che indica la Val d'Alpone, area vitivinicola di pregio della provincia di Verona e, nello stesso tempo, fa riferimento al “valore dell'alleanza” tra due famiglie storiche di vignaioli.

L'azienda nasce dall'unione di persone con una storicità nella produzione di spumanti Metodo Classico, i fratelli Matteo e Alessandro Fongaro, eredi di una prestigiosa tradizione familiare e Antonio Fattori, importante produttore di vini della Valpolicella, Soave e Lessini Durello. Fa parte del gruppo anche il giovane viticoltore Daniele Gregoris, nipote di Antonio Fattori.

(Alessandro Fongaro, Daniele  Gregoris, Antonio Fattori, Matteo Fongaro)

L'obiettivo è realizzare prodotti che abbiano un perchè, ma siano diversi da tutti gli altri. Spumanti che non devono distinguersi per la consistenza importante, ma per piacevolezza e immediatezza, come spiega Matteo Fongaro: “Non c'è bisogno di fare i fenomeni con vini di grande struttura. Ritengo che dare al cliente qualcosa che non sia banale, ma che si beva con facilità sia un valore aggiunto. Potrebbe sembrare più semplice da fare, ma in realtà è più complicato. Inoltre trovo questo stile molto in linea con il nostro territorio”.

(Val d'Alpone)

Il primo spumante, il Valdal Metodo Classico Extra Brut 2016, è sul mercato da alcuni mesi e in autunno verrà affiancato da un brut affinato 12 mesi sui lieviti che sarà leggermente più aromatico e accattivante all'olfatto. L'ambizione è realizzare in futuro una bottiglia importante che potrebbe essere un pas dosè con diversi mesi di permanenza sui lieviti.

Il Valdal Metodo Classico Extra Brut 2016 è uno spumante davvero buono che ci ha piacevolmente sorpreso. La base è ottenuta da un blend composto per l'80 per cento da Chardonnay proveniente dai vigneti della Val d'Alpone più un 20 per cento di Ribolla Gialla coltivata a Palmanova in Friuli Venezia Giulia. Le uve vengono vinificate in acciaio, dove il vino affina per un breve periodo. La spumantizzazione viene eseguita seguendo le procedure del Metodo Classico con un affinamento in bottiglia sui lieviti di 36 mesi.

L'idea di unire varietà differenti provenienti da due territori ha una motivazione precisa, come racconta Matteo Fongaro: “Abbiamo scelto la Ribolla per esaltare lo Chardonnay e quindi valorizzare il territorio della val d'Alpone. Dona allo spumante un tocco di burrosità che fa percepire in maniera più precisa sia l'acidità dello Chardonnay che la grana delle bollicine”. Nel calice il Valdal Extra Brut si presenta di colore giallo paglierino chiaro con tenui sfumature verdoline. Diffuso, fine e persistente il perlage. E' elegante e pulito all'olfatto con profumi di frutta a polpa bianca, sottili note agrumate, un tocco floreale e delicatissimi sentori di crosta di pane. Da subito colpisce per il profilo sobrio e armonico.

In bocca è freschissimo, dinamico e dotato di una consistenza molto ben calibrata. Si distende con regolarità e precisione fino alla lunga chiusura, caratterizzata dall'evidente vena acida che accompagna il sorso dall'inizio alla fine. Tutto si traduce in equilibrio e bevibilità, elementi che rendono questo spumante un prodotto vincente in tantissime occasioni. Davvero ben fatto, mostra in modo chiaro uno stile preciso e coerente che testimonia la profonda conoscenza del produttore nel settore della spumantistica. Non vuole impressionare, ma regalare piacevolezza in modo semplice e immediato con eleganza e qualità. E' ideale per l'aperitivo insieme a stuzzichini di ogni genere, oppure può essere bevuto con piatti a base di molluschi, crostacei, pesce di lago o di mare, risotti, vellutate di verdure, salumi, formaggi e tanto altro.

Rubrica a cura di Salvo Giusino

Valdal
Via Motto Piane, 9 - Roncà (Vr)
T. 346 5029560
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
www.valdal.it

IL VINO IN PILLOLE

 

Commenti   

+1 #1 Matteo fongaro 2021-08-14 13:04
Grazie mille per questa fantastica e precisa descrizione .
Citazione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Luca Lacalamita

Lula pane e dessert

Trani (Bt)

1) Tartelletta di stagione

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search