Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La ricerca il 30 Ottobre 2012
di C.d.G.

Piace agli italiani, soprattutto a quelli del centrosud e delle isole, e ai quarantenni.

Siamo in piena passione Montepulcianio d’Abruzzo. Lo conferma la ricerca realizzata da Renato Mannheimer presentata a Chieti presso il teatro Marrucino in occasione della illustrazione delle strategie di comunicazione e della nuova immagine per la valorizzazione dei vini di qualità della Regione Abruzzo. E’ oggi uno dei vini più noti del Bel Paese. Nove su dieci dichiarano di conoscerlo, tre su dieci affermano di berlo spesso e quasi quattro su dieci dicono di degustarlo almeno raramente per un complessivo 72 per cento di bevitori.

Piace ai winelover perché è un vino chiaro. Molte etichette di tale vino, prodotte dalle diverse cantine, attirerebbero alla lettura del contenuto. E piace perché gode di un’immagine suggestiva, almeno così è per il 79 per cento degli intervistati. Viene percepito come un grande rosso e come un prodotto di qualità. Ma soprattutto ad essere premiata è la sua versatilita', riconosciuta da ben il 91 per cento del campione. E ancora: la sua capacità di evocare il territorio di produzione, l'unicità del gusto, la sua reperibilita' e la capacita' di rappresentare l'eccellenza dei rossi italiani.

La  ricerca è condotta su un campione di 438 persone tramite sistema Cawi. Emerge che il Montepulciano d'Abruzzo e' bevuto assiduamente, soprattutto nel centrosud e nelle isole e dai 45-54enni che verosimilmente hanno maturato più competenze nella scelta dei vini e dispongono di maggiori possibilità di spesa.

In occasione della conferenza sulle strategie di comunicazione al quale ha preso parte l'assessore regionale alle politiche agricole Mauro Febbo, è  stata presentata anche la campagna curata da Pomilio Blumm per la quale e' stato scelto lo slogan ''Montepulciano, piacere d'Abruzzo''. Una piano di comunicazione che punta sul web, su radio e televisione, ideato per raggiungere anche i mercati del Nord Europa. 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search