Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in La Ricetta il 15 Gennaio 2009
di

LA RICETTA

Delizia etnica


Quella di questa settimana è una ricetta afghana che si può trovare frequentemente in mezzo alla strada tra la gente, e mi suggerisce una riflessione: le ricette, quelle vere intendo, quelle autentiche, non sono forse quelle che si trovano per la strada ancora oggi?
Secondo me sì, ed è per questo che dovunque ci troviamo è impossibile non imbattersi in un chiosco ambulante; così, siano cavallette fritte o involtini, il cibo di strada è fondamentale per tramandare la tradizione culinaria in tutto il mondo. Ad ogni modo bisogna essere vigili e stare attenti, perché l’igiene non sempre è assicurata.
Questa ricetta cerca di imitare i Boulanee katchalu originari sebbene siano fatti in casa e con qualche ingrediente nostrano come i capperi. Vi invito a prepararla come antipasto, potranno apprezzarla anche quelli che storcono il naso all’idea di mangiare etnico, perché è semplice e gustosa.

Ingredienti:
1Kg di patate lessate
200 gr di tonno
225 gr di farina
80 gr di cipolla
Olio di arachide
Succo di limone
Capperi
Pepe nero
sale


Procedimento:
Pelare, schiacciate le patate e mescolatele con la cipolla sbollentata per qualche minuto, sale e pepe. Aggiungetevi il tonno, i capperi ed il succo di limone (Ripieno).
Impastate la farina con 100 gr d’acqua, una presa di sale e un cucchiaino di olio. Fare riposare la pasta per circa mezz’ora avvolta nella pellicola. Stendetela successivamente (3 mm) , distribuite su metà della pasta cucchiaini di ripieno, e ripiegate quest’ultima su se stessa (bagnandola per sigillarla) come se fossero dei ravioli con la forma di una mezzaluna, eliminate l’aria in eccesso. Friggetele in abbondante olio caldo. Scolatele sulla carta assorbente.

Per dubbi, proposte e consigli scrivete a laricetta@cronachedigusto.it
 

Laura Di Trapani

LA RICETTA

Delizia etnica


Quella di questa settimana è una ricetta afghana che si può trovare frequentemente in mezzo alla strada tra la gente, e mi suggerisce una riflessione: le ricette, quelle vere intendo, quelle autentiche, non sono forse quelle che si trovano per la strada ancora oggi?
Secondo me sì, ed è per questo che dovunque ci troviamo è impossibile non imbattersi in un chiosco ambulante; così, siano cavallette fritte o involtini, il cibo di strada è fondamentale per tramandare la tradizione culinaria in tutto il mondo. Ad ogni modo bisogna essere vigili e stare attenti, perché l’igiene non sempre è assicurata.
Questa ricetta cerca di imitare i Boulanee katchalu originari sebbene siano fatti in casa e con qualche ingrediente nostrano come i capperi. Vi invito a prepararla come antipasto, potranno apprezzarla anche quelli che storcono il naso all’idea di mangiare etnico, perché è semplice e gustosa.

Ingredienti:
1Kg di patate lessate
200 gr di tonno
225 gr di farina
80 gr di cipolla
Olio di arachide
Succo di limone
Capperi
Pepe nero
sale


Procedimento:
Pelare, schiacciate le patate e mescolatele con la cipolla sbollentata per qualche minuto, sale e pepe. Aggiungetevi il tonno, i capperi ed il succo di limone (Ripieno).
Impastate la farina con 100 gr d’acqua, una presa di sale e un cucchiaino di olio. Fare riposare la pasta per circa mezz’ora avvolta nella pellicola. Stendetela successivamente (3 mm) , distribuite su metà della pasta cucchiaini di ripieno, e ripiegate quest’ultima su se stessa (bagnandola per sigillarla) come se fossero dei ravioli con la forma di una mezzaluna, eliminate l’aria in eccesso. Friggetele in abbondante olio caldo. Scolatele sulla carta assorbente.

Per dubbi, proposte e consigli scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 

Laura Di Trapani


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Ciro Scamardella

Pipero

Roma

1) Raviolo di cavolfiore, vaniglia e capasanta

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search