Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 178 del 12/08/2010 il 11 Agosto 2010
di Redazione

IL VINO & LA LEGGE

A Trapani e Palermo a rilento il rilascio delle certificazioni legate alle indicazione Doc

Se la burocrazia
ferma la qualità

La burocrazia rallenta i rilasci delle certificazioni legate alle indicazione Doc dei vini. Succede soprattutto a Trapani e a Palermo. La causa è la nuova normativa che prevede passaggi in più rispetto agli anni precedenti.


«Se negli anni passati, infatti - spiega Totuccio Miceli , segretario della commissione degustazione Doc presente alla Camera di commercio di Trapani - rilasciavamo tutte le certificazioni in 20 giorni, al massimo 30, adesso questo stesso periodo è necessario solamente per avere il nullaosta che permette di avviare l’iter per i prelievi e le verifiche di conformità che permettono di rilasciare le certificazioni doc». Ritardi che hanno messo in difficoltà, ovviamente i produttori.
In particolare, sono due i passaggi che hanno allungato i tempi: il primo riguarda, come spiega Maria Carella, presidente della commissione Doc della Camera di Commercio di Palermo, «i controlli che deve effettuare l’Agea sui vigneti e sui terreni. Il secondo, invece, è all’Istituto della vite e del vino che funziona come organismo di controllo. I tempi si sono rallentati perché il sistema è nuovo, gli iter sono poco chiari e ci si deve ancora adattare. Alla fine, tutti i campioni di degustazioni arrivano alla commissione in ritardo». A Palermo, la situazione è un po’ meno pesante con ritardi che si attestano intorno alle due settimane rispetto a prima.
I mesi estivi, fra l’altro, non aiutano a sveltire le procedure: «Sono andato in ferie inserendo informaticamente tutte le aziende che devono ricevere questi nulla osta – spiega Miceli – adesso sono tornato e aspettiamo non è arrivato nulla dall’Istituto vite e vino, poi toccherà all’Ufficio agricoltura della Camera di commercio, sulla scia delle denuncie delle uve, a rilasciare i certificati per la richiesta del prelievo da sottoporre alla commissione. Una volta arrivati in commissione l’iter è molto veloce, a noi bastano 10 giorni, anche se la normativa ci da a disposizione fino a 20 giorni».
A tal proposito il direttore dell'Istituto regionale della Vite e del vino spiega: "Oggi rispettare l'iter previsto dalla legge 164 non è più possibile, perché sarebbe irregolare visto che le norme sono superate. Mentre non sono ancora partiti i decreti attuativi sulle nupove norme che regolano i vini Doc. Attendiamo nuove disposizioni da Roma, una riunione è prevista al ministero nei primi di settembre".

 

Salvo Butera


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search