Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 64 del 05/06/2008 il 04 Giugno 2008
di Emanuele Di Bella
    L’INIZIATIVA

cartelloformaggi_hp.jpgDuecentocinquanta cartelloni indicheranno a golosi e turisti 28 caseifici e 15 aziende agrituristiche sui Monti Sicani

Segnali
per gourmet

Turisti e gourmet accompagnati per mano lungo le strade dei Monti Sicani alla scoperta di 28 caseifici e 15 aziende agrituristiche. È questa l’idea dell’assessorato regionale all’Agricoltura che ha avviato il progetto “Cartellonistica stradale”, piazzando già 250 segnali stradali con un investimento da centomila euro.
L’idea nata nel 2002 in via sperimentale con le sei aziende che allora aderivano alle “Vie dei formaggi” e sbocciata definitivamente in questi giorni con l’inaugurazione del primo itinerario rurale di Sicilia, un percorso che si snoda tra natura, agricoltura, archeologia e tradizioni a cavallo tra le province di Palermo, Agrigento e Caltanissetta. L’idea è quella di trasformare la ruralità delle campagne da punto di debolezza, spesso legata al concetto di marginalità, a punto di forza, con particolare riferimento alla funzione di custodia del patrimonio storico, culturale ed enogastronomico.
I cartelloni, di colore marrone e le scritte in bianco, indicano a partire dagli svincoli lungo la Palermo-Agrigento il percorso più semplice per raggiungere facilmente i caseifici o le aziende agrituristiche che hanno fatto richiesta di essere inserite nel programma (anche se molte altre hanno già presentato la domanda per essere coinvolte). Un circolo virtuoso che dà visibilità agli imprenditori del territorio e contemporaneamente garantisce alta qualità ai consumatori-turisti. Già, perché a chi aderisce al progetto la Regione chiede il rispetto di determinati standard di igiene e attenzione alle normative. Inoltre nella maggior parte dei caseifici sarà possibile, oltre a degustare ed acquistare i prodotti, anche assistere alle diverse fasi della lavorazione. «Si tratta di un progetto di promozione rivolto a tutte le categorie interessate ai processi produttivi primari e, non ultimi, ai consumatori – commenta Dario Cartabellotta, dirigente generale del dipartimento Interventi Infrastrutturali dell’assessorato all’Agricoltura - in una rinnovata visione di interscambio di valori tra gli abitanti delle aree urbane e quelli delle aree rurali».



C.d.G.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search