Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 174 del 15/07/2010
di Redazione

IL BANDO

Dal 2001 al 2009 raddoppiate le strutture in Sicilia. Nell’ultimo anno l’incremento ha superato il 21 per cento. In arrivo oltre 14 milioni dal Psr

Agriturismo
elevati al quadrato

Continua il trend di crescita degli agriturismo in Sicilia. Anche il 2009 (come gli anni precedenti), infatti, ha fatto registrare un incremento delle aziende del 21,23 per cento rispetto all’anno prima. Dal 2001 al 2009 le strutture siciliane sono praticamente raddoppiate.

Intanto, sono in arrivo fondi oltre 14 milioni di euro dalla misura 311 A del Psr Sicilia. Secondo i dati forniti dall’assessorato regionale all’Agricoltura, le aziende agrituristiche sono passate da 457 a 554 nell’arco di un anno (la rilevazione si riferisce al 31 dicembre 2009). Parallelamente sono aumentati anche i posti letto (+73,9%) e i posti per la ristorazione (+49,7%).
Il trend dovrebbe essere in aumento anche nei prossimi anni, in considerazione anche del numero delle domande presentate all’assessorato per ottenere i contributi relativi alla misura 311 A. Nella prima sottofase, le cui graduatorie provvisorie sono state pubblicate lo scorso 5 luglio, sono state ammessi a finanziamento 81 progetti (41 sono i progetti giudicati non ricevibili e
due i non ammissibili). Questa sottofase aveva una dotazione finanziaria di 26 milioni, ma sono stati utilizzati solo 14,3 milioni. Il contributo, concesso in de minimis, prevede una copertura del 75% dell’investimento, fino a un massimo di 200 mila euro, per progetti di 266 mila euro relativi al potenziamento delle strutture esistenti. Le graduatorie e gli elenchi provvisori delle domande di aiuto ammissibili si possono scaricare all’indirizzo http://www.psrsicilia.it/Allegati/Bandi/Misura311/Graduatoriaprovvisoria311azioneA.zip.
Tutti gli interessati, entro i successivi 15 giorni dalla data di pubblicazione all'albo regionale della graduatoria e degli elenchi provvisori potranno richiedere agli ispettorati provinciali dell'Agricoltura competenti, con apposite memorie, il riesame del punteggio attribuito e delle motivazioni di non ricevibilità o di non ammissibilità.
Per la seconda sottofase, che si è chiusa il 30 giugno, la dotazione finanziaria è di 20 milioni di euro, ma la richiesta (145 i progetti presentati) è di 66 milioni di euro. In questo caso il contributo massimo concesso è in deroga del regolamento comunitario a causa dello stato di crisi e quindi raggiunge una quota massima di 500 mila euro, pari al 75% di un investimento di 660 mila euro. In questo caso il bando è stato aperto alle nuove iniziative.
Limitato, invece, l’impatto della misura 311 C, relativa alle fattorie didattiche. Un primo bando ha visto partecipare sette aziende (la graduatoria si può scaricare all'indirizzo http://www.psrsicilia.it/Allegati/Bandi/Misura311/Graduatoriaprovvisoria311azioneC.zip), non si conosce ancora, invece, il numero dei partecipanti al secondo bando.
«Si tratta di interventi importanti – spiega Rosaria Barresi, dirigente generale del dipartimento regionale degli Interventi strutturali per l’agricoltura – perché consentono di rivitalizzare il territorio ed evitare lo spopolamento delle campagne. Gli uffici hanno lavorato velocemente e le graduatorie sono state realizzate praticamente un mese dopo l’arrivo delle domande: la prima sottofase si è chiusa il 14 maggio, la graduatoria è stata pubblicata il 5 luglio ».

Salvo Butera

 


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

GLI APPUNTAMENTI

LE RICETTE DEGLI CHEF

Maurizio Albarello
Trattoria Antica Torre
Barbaresco (Cn)

Stefano Mazzone

Grand Hotel Quisisana

Capri (Na)

2) Tortelli di cipolle al burro di acciughe e pecorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search