Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 51 del 06/03/2008 il 06 Marzo 2008
di Emanuele Di Bella
    VERDE A TAVOLA

ravanello_hp.jpgNon sempre amato per il suo gusto piccante, eppure è ricco di vitamina C, di ferro e contiene solo 11 calorie ogni 100 grammi. Come esaltarlo in un’insalata tutta siciliana…

I segreti
del ravanello


Come sono state costruite le piramidi? Quasi sicuramente con il lavoro di migliaia e migliaia di schiavi frustati a dovere e alimentati con parche razioni di cibo. 
 
    VERDE A TAVOLA

ravanello_hp.jpgNon sempre amato per il suo gusto piccante, eppure è ricco di vitamina C, di ferro e contiene solo 11 calorie ogni 100 grammi. Come esaltarlo in un’insalata tutta siciliana…

I segreti
del ravanello


Come sono state costruite le piramidi? Quasi sicuramente con il lavoro di migliaia e migliaia di schiavi frustati a dovere e alimentati con parche razioni di cibo.
 Quello che non mancava mai nella dieta dell’operaio era però il ravanello che i faraoni facevano somministrare in gran copia assieme a cipolla e aglio. Pare che il ravanello (Raphanus sativus) fosse uno stimolante e avesse anche funzioni diuretiche ed espettoranti. Insomma era un tonico. Qualche tempo dopo ci si accorse che aveva anche un’azione antiscorbutica. Se i capitani di mare lo avessero saputo prima di scoprire analoghe proprietà nel limone forse interi equipaggi del medioevo non sarebbero stati decimati dalla malattia.
Rosso fuori e bianco dentro: già il contrasto di colori la dice lunga sulla differenza di sapore di questo ortaggio piccante, non particolarmente amato dalle nostre massaie, forse perchè difficilmente digeribile. Eppure il ravanello è molto ricco di vitamina C e di ferro e contiene solo 11 calorie per 100 grammi di prodotto pulito. Spellato della sua buccia esterna il ravanello ha un sapore meno stringente e va benissimo per esaltare insalate a base di olive, sedano, capperi. In Italia si mangia crudo, nell’Europa dell’Est si preferisce cuocerlo.
Originario delle zone della Cina e del Giappone, viene coltivato principalmente per le radici. Le foglie sono utilizzate per farne delle minestre.
I ravanelli possono essere tondi, di colore rosso, a volte striati di bianco, grossi come ciliegie; oppure di forma allungata, di colore monocromo rosso o bianco, e dimensioni molto variabili che possono raggiungere il mezzo metro di lunghezza e i due chilogrammi di peso.
In Giappone si coltiva un ravanello chiamato Daikon che raggiunge il metro di lunghezza e i 4 chili di peso!
A Giava, invece, esiste un ravanello serpente che raggiunge i 50 metri di lunghezza.



Mario Pintagro

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search