Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

IL CASO/2

Il patron dell'omonima cantina lascia il consiglio d'amministrazione del consorzio. "Il marchio non ha futuro senza l'ingresso di altri imprenditori". Il presidente Tamburello: "Il Cda rimane comunque attualmente operativo"

Doc Monreale,
Spadafora
dice addio

Novità dal consorzio Doc Monreale. Francesco Spadafora, patron dell'omonima cantina del Palermitano che contribuisce alla doc con 120 mila bottiglie su un totale di settecentomila, ha infatti lasciato il consiglio di amministrazione.


"Dopo anni di tentativi eravamo arrivati ad una situazione di stallo, spiega l'imprenditore - ed ho proposto al Cda di fare un passo indietro". Ciò avrebbe, secondo Spadafora permesso l'ingresso di grandi nomi dell'enologia siciliana. "La zona di produzione, nella provincia di Palermo, include i comuni di Monreale, Camporeale, Corleone, Roccamena, San Cipirello, San Giuseppe Jato, Santa Cristina Gela e Piana degli Albanesi - precisa Spadafora - e stiamo parlando di un territorio che comprende aziende come Rapitalà, Tasca d'Almerita che ha da poco acquisito il marchio di Sallier de la Tour, Calatrasi, Baglio di Pianetto: se non allarghiamo la base del consorzio permettendone l'ingresso a questi imprenditori la Doc Monreale non avrà un futuro".
Così, in un momento in cui la Doc Sicilia sembra avvicinarsi sempre più, Spadafora propone, previo l'ingresso dei nuovi nomi, una Docg Monreale, che possa convivere con la nuova denominazione regionale. Ma, conclude, "per riuscirci è necessario avere un potenziale non indifferente anche in termini numerici". La Doc Monreale, del resto, comprende una grande varietà di vini. Oltre al Monreale Bianco, Rosso e Rosato, sono presenti anche le tipologie Inzolia, Catarratto, Chardonnay, Grillo, Pinot Bianco, Cabernet Sauvignon, Nero d'Avola, Merlot, Perricone, Pinot Nero, Sangiovese, Syrah. Tutti i vini bianchi vengono prodotti anche nelle versioni Bianco Superiore e Vendemmia Tardiva, mentre per i vini rossi sono previste le versioni Novello e Riserva.
Per ciò che riguarda i vitigni, il territorio della Doc Monreale comprende circa dodicimila ettari di terreno a vigneto che producono uve bianche e nere, internazionali e autoctone. Tra queste spiccano l'Inzolia, il Catarratto, il Grillo per quelle a bacca bianca, Nero d'Avola e Perricone per quelle a bacca nera. Da parte dei produttori c'è particolare cura nei confronti della valorizzazione dei vitigni autoctoni, attraverso una continua ricerca per migliorarli, potenziarli e farne esprimere al meglio le caratteristiche. Ed è forse questo uno dei maggiori punti di forza su cui si è basata la strategia del consorzio, "il cui Cda - informa il presidente Mirella Tamburello -, rimane comunque attualmente operativo".
 

Annalisa Ricciardi

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Michele Rizzo

Agorà ristorante di pesce

Rende (Cs)

4) Gelato allo zafferano di Reggio Calabria, anice e terriccio salato alle mandorle

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search