Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Collaboratori
Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Cristina Gambarini
Federica Genovese
Costanza Gravina
Clarissa Iraci

Francesca Landolina
Federico Latteri
Bianca Mazzinghi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Marco Sciarrini
Maristella Vita
Manuela Zanni

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Numero 139 del 12/11/2009 il 11 Novembre 2009
di Redazione

L’INIZIATIVA

Dopo Cicero del Palazzaccio, ecco le ricette dello chef e patron del ristorante il Bavaglino di Terrasini, in provincia di Palermo

C’è Costa per te

Dalla montagna del Palazzaccio di Sandro Cicero, al mare in compagnia di Giuseppe Costa del Bavaglino, ristorante di Terrasini, nel Palermitano. Sarà lui il protagonista delle ricette di questo mese su Cronache di gusto.


Lo chef di origini trapanasi racconta come è nata l’idea di aprire il ristorante: “Io sono nato ad Alcamo e dopo aver frequentato la scuola alberghiera sono emigrato al nord Italia e poi in Belgio per fare esperienza, poi tornando ho visto che qui in Sicilia non c’era un ristorante che poteva darmi quello che volevo e ho deciso, quindi, di crearne uno tutto mio. Aprirlo è stato un rischio, è vero, ma era una scommessa che andava fatta”. Lo chef classe ’82 ha poi parlato delle sue esperienze lavorative: “Prima sono andato in Trentino, poi a Bruxelles e successivamente sono tornato in Italia sulla costiera amalfitana al ‘Rosselinis’ dell’Hotel Palazzo Sasso dove ho trascorso due stagioni. Poi a Milano dallo chef Carlo Cracco dell'omonimo ristorante di due stelle Michelin e poi ho deciso di ritornare nella mia terra e sfruttare al meglio le potenzialità dei prodotti del luogo”.
Ed ecco le sue passioni e le invenzioni che offre alla clientela: “Visto il territorio e la zona in cui mi trovo preferisco utilizzare il pesce anche se non disprezzo la carne. Nel mio ristorante io cambio il menu ogni tre mesi, ma l’unica cosa che resta immutata – tiene a sottolineare – è la ‘nuvola di cassata’, una mia rivisitazione della tradizionale cassata siciliana. Non la tolgo dal menu neanche in estate”.

Agata Polizzi


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Gennaro Esposito

Torre del Saracino

Vico Equense (Na)

4) Crema catalana al cedro e liquirizia, fonduta di provolone del Monaco e noci

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search