Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Video il 29 Aprile2016

di Roberto Chifari

Un volano per l’intero comparto, un modo per far “decollare” il brand Sicilia. Con queste premesse è stato presentato oggi il nuovo marchio “Igp Sicilia”.

Un comparto, quello olivicolo siciliano che vanta una superficie di 140 mila ettari per una produzione annua media di 50 mila tonnellate di olio. L’Igp si aggiunge alle sei Dop presenti nell’isola: Valli Trapanesi, Val di Mazara, Valle del Belice, Monte Etna, Monti Iblei e Valdemone. La certificazione dell’Igp Sicilia (che comprende una ventina di cultivar) è stata affidata all'Istituto regionale vini e oli di Sicilia.
 “Un brand straordinario che servirà non solo per il comparto olivicolo siciliano, ma per tutta l’agricoltura isolana – ha detto l’assessore regionale all’Agricoltura Antonello Cracolici – La percezione della Sicilia nel mondo è assolutamente positiva e l’olio siciliano ha una grande possibilità che deve sfruttare. Ora l’olio siciliano deve diventare come il vino siciliano, un brand affermato nel mondo degli appassionati e degli addetti ai lavori".

“Abbiamo il riconoscimento – ha detto l’europarlamentare del Pd Michela Giuffrida – e abbiamo anche i soldi. Infatti i produttori potranno attingere direttamente ad appositi capitoli di fondi comunitari che serviranno a fare conoscere ancora di più il nostro olio e i nostri territori”.

“Per l’Irvo è una grossa opportunità – ha detto il commissario dell’Irvo Marcello Giacone – visto che saremo noi l’ente certificatore dell’olio Igp Sicilia. Per noi sono nuove attività, nuove possibilità di evoluzione e di grande interesse”.

Erano presenti alcuni produttori siciliani, tra cui Natalia Ravidà e Salvatore Cutrera, entrambi, tra le altre cose vincitori del nostro premio Best in Sicily come Migliori produttori di olio in Sicilia.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Massimo Quacquarelli

Ristorante Corteinfiore

Trani

2) Medaglioni di rombo con patata e cicoriella, funghi cardoncelli e pomodorino

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2021 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search