Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al ROC
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Direttore Responsabile:
Fabrizio Carrera

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital Design:
Floriana Pintacuda

Contributors:

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Titti Casiello
Sofia Catalano
Roberto Chifari
Ambra Cusimano
Lorella Di Giovanni
Maria Giulia Franco
Annalucia Galeone
Federica Genovese
Christian Guzzardi
Clarissa Iraci
Francesca Landolina
Federico Latteri
Irene Marcianò
Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi
Clara Minissale
Fiammetta Parodi
Geraldine Pedrotti
Stefania Petrotta
Michele Pizzillo
Fabiola Pulieri
Enzo Raneri
Mauro Ricci
Gianluca Rossetti
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita
Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione Eventi:
Filippo Fiorito
Laura Lamia

Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità:
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo

info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in Vini e territori il 20 Marzo2013

Soldera decide di lasciare il Consorzio del Brunello di Montalcino, se in polemica o no lo sapremo solo al momento della dichiarazione ufficiale del produttore toscano che spiegherà le motivazioni di questa mossa.

Intanto diamo qualche dato sul Consorzio, presieduto da Fabrizio Bindocci, e sul disciplinare che difende la qualità di un vino e di un territorio conosciuto in tutto il mondo. La zona di produzione di questa Docg si trova nella provincia di Siena a sud del monte Amiata tra i fiumi Ombrone, Asso, Arbia e Orcia. Il territorio comunale si estende per 24mila ettari ma solo 3.500 sono vitati, di questi 2.100 coltivati a Sangiovese destinato a Brunello di Montalcino Docg. Sono 208 i produttori imbottigliatori associati. Il disciplinare di produzione, prevede solo uso di uva Sangiovese e una resa per ettaro di 80 quintali. L’affinamento prevede due anni in rovere e quattro mesi in bottiglia, che aumentano a 6 per il Riserva. Per preservare al massimo la qualità e l’origine geografica del vino, l’imbottigliamento può avvenire solo nella zona di produzione. Nel mercato, il vino viene immesso il 1° gennaio del 5° anno successivo alla vendemmia (del 6° anno per la Riserva). 


 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2022

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2022 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search