Siamo online da



ULTIMI COMMENTI

LE RICETTE PIU' LETTE

I VIDEO PIU' VISTI

AREA RISERVATA

cronache di gusto

Direzione, redazione
ed amministrazione:
Via Giuseppe Alessi, 44
(ex via Autonomia Siciliana)
90143 Palermo
Tel. +39 091 336915
Cronache di Gusto
autorizzazione
del tribunale di Palermo
numero 9 del 26-04-07

Cronache di Gusto
è iscritta al Roc
(Registro degli Operatori
di Comunicazione)
col numero 32897

Editoriale De Gustibus Italia
P.IVA 05540860821

Fabrizio Carrera
direttore responsabile

Coordinamento:
Giorgio Vaiana

Web & Digital design
Floriana Pintacuda

Contributors

Andrea Busalacchi
Andrea Camaschella
Marina V. Carrera
Sofia Catalano

Roberto Chifari

Lorella Di Giovanni

Maria Giulia Franco

Annalucia Galeone
Federica Genovese

Clarissa Iraci

Francesca Landolina

Federico Latteri
Irene Marcianò

Bianca Mazzinghi
Alessandra Meldolesi

Clara Minissale

Fiammetta Parodi

Geraldine Pedrotti

Stefania Petrotta

Michele Pizzillo

Fabiola Pulieri
Enzo Raneri

Mauro Ricci
Emanuele Scarci
Marco Sciarrini
Sara Spanò
Giorgia Tabbita

Fosca Tortorelli
Maristella Vita
Manuela Zanni

Organizzazione
eventi
Laura Lamia
Ivana Piccitto

Concessionaria
per la pubblicità
Publisette
Via Catania, 14
90141 Palermo
tel 0917302750
info@publisette.it

COOKIE POLICY
PRIVACY POLICY
INFORMATIVA PRIVACY

Pubblicato in L'olio della settimana il 19 Gennaio 2013
di Redazione

Santagatese biologica in purezza.

Nel 1577 Filippo II re di Spagna nominò Marcantonio Colonna, eroe della famosa battaglia navale di Lepanto, Vicerè di Sicilia che come tale ricevette la proprietà di immensi feudi siciliani. Da Colonna prende il nome l'omonima contrada in territorio di Reitano, piccolo comune in provincia di Messina, dove dall'inizio del secolo scorso la famiglia Giaconia ne possiede 9 ettari di cui 7 di uliveto. Già allora, quando era usuale cercare la quantità, Giaconia preferiva ottenere un olio di qualità, con bassa acidità libera e superiori caratteristiche organolettiche.
 
Oggi la proprietaria è Adele che coadiuvata dal marito Totuccio Mocciaro dal 2000 ha ripreso in mano l'uliveto, che nel frattempo era stato trascurato. Così accanto ai secolari alberi della cultivar Santagatese, più qualche Giarraffa che serve anche da impollinatore, sono stati impiantati, oltre ad ulteriore Santagatese, Nocellara Messinese e del Belice, Verdello, pochi Biancolilla. Contemporaneamente si realizza un impianto irriguo di soccorso e si inizia un'attività olivicola votata alla qualità e al biologico, che ormai certifica tutta la produzione.

La raccolta inizia ad ottobre quando le drupe sono più verdi che invaiate e nel pomeriggio stesso si porta il raccolto ad un vicino frantoio con frangitore a martelli e separatore a due fasi, conservazione in serbatoi sotto azoto. Con l'annata 2012 sono stati prodotti 4.500 litri di olio di cui 800 di monocultivar Santagatese e il rimanente in blend. Stranamente l'etichetta è la stessa e per distinguere le due confezioni si deve guardare il lotto contraddistinto con la lettera B per il blend e DS per il monocultivar.
 
Parleremo del monocultivar perchè ci sembra particolare e di nicchia. La Santagatese è diffusa nella parte occidentale della provincia di Messina e con altri sinonimi è coltivata anche nelle province di Palermo e marginalmente di Agrigento. Ha drupa media, ellittica, leggermente asimmetrica, ricca di acido linoleico e di polifenoli.  In particolare dalle analisi di laboratorio il monocultivar Colonna è particolarmente ricco di polifenoli che aumentano le caratteristiche antiossidanti sia nei riguardi della longevità dell'olio che per le sue qualità salutistiche.
 
Al naso si avvertono il pomodoro verde in frutto e in foglia, il cardo-carciofo, la mandorla, la mela verde, un fruttato medio-intenso. In bocca si rivela particolarmente amaro e con un buon piccante, ricco di componenti aromatici; capace di soddisfare gli amanti dell'olio di forte personalità, di intense sensazioni, che si distingue dalla massa. Chi invece preferisce un olio meno amaro potrà rivolgersi al blend.
 
La commercializzazione è per ora rivolta al mercato siciliano, con vantaggiosa consegna porta a porta nei vari confezionamenti e in gastronomie particolari, dove potrete trovare la bottiglia da ½ litro a 10 euro. Da abbinare a pietanze di gusto intenso, come una zuppa di fagioli, una pasta con broccoli in tegame ed acciuga, uno spezzatino con salsicce, un'insalata con arance, finocchi, cipolletta ed aringa affumicata.

Azienda Villa Colonna
Contrada Colonna
98070 Reitano (Me)
tel. 339 7771996
www.villacolonna.com




Recensioni
di Giovanni Paternò

Rubrica a cura di  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

FLASH NEWS

LE RICETTE DEGLI CHEF

Felice Sgarra

Casa Sgarra

Trani (Bt)

3) Melanzana con burrata d’andria e gelato al pomodoro

SITI AMICI
WINE POWER LIST 2019
GUIDA AI VINI DELL'ETNA

LE GRANDI VERTICALI

Copyright © 2007-2020 cronachedigusto.it. Tutti i diritti riservati. Powered by Visioni©
La riproduzione totale o parziale di tutti i contenuti, testi, foto e video, in qualunque forma, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo è proibita.

Search